Nuova BMW Serie 3: restyling funzionale

Per festeggiare i 40 anni dal lancio del primo modello, avvenuto nel 1975, la BMW Serie 3 si rinnova presentando il restyling di metà vita della 6° generazione. Un piccolo upgrade che vede pochissimi cambiamenti, specie estetici, ma che la migliora sotto tutti i punti di vista.

Fin da subito la nuova BMW Serie 3 è disponibile in un’ampia gamma di motorizzazioni. L’offerta per il mercato italiano comprende, infatti, due propulsori a benzina e sette motori diesel, tutti tre quattro e sei cilindri, con potenze da 116 CV fino 326 CV. In futuro verrà proposta una variante ibrida plug-in (BMW 330e) capace di percorrere fino a 35 km in modalità solo elettrica e di coprire lo 0-100 km/h in appena 6,3 secondi.

Nuova BMW Serie 3

Le motorizzazioni sono combinabili con il cambio manuale a sei rapporti oppure con il cambio automatico Steptronic a otto rapporti (di serie nella BMW 330d, BMW 335d, BMW 340i Touring). Si può, inoltre, scegliere tra la classica trazione posteriore o la più performante trazione integrale intelligente xDrive (non disponibile su 316i e 325d).

Cinque gli allestimenti disponibili: base, Business, Sport, Luxury ed M-Sport. In base all’equipaggiamento selezionato, la nuova BMW Serie 3 è la prima vettura nel segmento delle sportive compatte premium a supportare lo standard 4G LTE. Con tale tecnologia è possibile, per esempio, scaricare le mappe aggiornate del navigatore, fino a quattro volte all’anno, direttamente tramite la connessione dati e non più recandosi in concessionaria.

I prezzi per la berlina partono da 31.400 euro e arrivano a 60.500 euro. Per la variante Touring, invece, si parte da 33.250 euro per arrivare a 62.150 euro.