Subaru Outback, evoluzione della specie

Subaru Outback

Subaru Outback, evoluzione della specie.  Dagli albori del concetto di Crossover, per le auto così come per la Musica, si è cercato di dare una esauriente spiegazione di quale mondo si stesse parlando e quali ne fossero i confini.

La Outback, alla quinta generazione e seguendo i consigli dei clienti più fedeli, pone dei forti dubbi sul fatto che di limiti ne esistano: è fortissimo l’impatto visivo della miscellanza tra abitacolo, di confortevole respiro e collegamento a terra, tipico di un SUV. Il frontale è assolutamente inconfondibile. Interni più spaziosi, materiali curati a partire dal cruscotto soft-pad, posizione di guida ancora più sportiva ed ottimamente servita dal sistema di infotainment, con strumentazione a doppio quadrante con effetto di tridimensionalità, e dai numerosi equipaggiamenti di sicurezza e di assistenza: su tutti il sistema EyeSight, sviluppato sin dal 2008, e l’ Hill Descent Control, sempre per non dimenticare la forte inclinazione SUV della Outback.

Sempre in tema di utility: spiccano la capacità e l’apertura automatica del bagagliaio. Provare per credere. Motore benzina da 2.5 l e diesel da 2 l con trasmissione Lineartronic a 7 marce o manuale a 6 rapporti. Affinate le prestazioni del Subaru Boxer Diesel che, garantendo un’ottima distribuzione di coppia, è conforme alla normativa Euro 6.