NUOVO LINGUAGGIO FORMALE

1In anteprima rispetto alla presentazione mondiale prevista per il prossimo Salone di Parigi, Renault svela la concept car DeZir. Con le sue linee sensuali ma aggressive, unite alla colorazione rosso vivo, mette subito in chiaro le sue credenziali di auto… elettrica!

Sì, è ormai chiaro che propulsione elettrica e sportività possono benissimo andare d’accordo. Prima creazione diretta da Laurens van den Acker, la coupé due posti DeZir esibisce un frontale percorso da una grande presa d’aria, al centro della quale campeggia il logo cromato del costruttore. I fanali anteriori sono sovrastati dalle originali “palpebre” perforate, mentre quelli posteriori formano una sorta di fascia luminosa, sospesa sopra la griglia. L’apertura delle porte ad ala di gabbiano rappresenta il giusto tributo alla sportività, mentre il muscoloso design dei passaruota rende le linee fluide e dinamiche. “L’elemento liquido, il movimento delle onde, i contrasti di luce creati dall’ondulazione delle superfici, hanno rappresentato la mia prima fonte di ispirazione”, ha dichiarato Yann Jarsalle, Designer degli Esterni. “Mi sono ispirato alla scultura, più che all’architettura, disegnando direttamente volumi e non più superfici collegate da linee”.

L’abitacolo è raffinato e dominato dal colore bianco, unito ai dettagli rossi che richiamano la tinta esterna. La vettura è equipaggiata con un motore elettrico in posizione centrale posteriore, in grado di erogare una potenza di 110 kW (150 CV) e una coppia di 226 Nm. Questa unità permette alla vettura di raggiungere i 180 km/h e di compiere lo scatto 0/100 km/h in 5 secondi. La batteria agli ioni di litio ha capacità di 24 kWh, è posta in verticale dietro la panchetta posteriore e assicura un’autonomia di 160 km. Quest’ultima viene raffreddata dal flusso d’aria che scorre dalla parte anteriore a quella posteriore e attraverso le prese d’aria laterali. Per incrementare le performance dinamiche e l’autonomia, si è lavorato molto sull’alleggerimento della vettura. La scocca della è infatti realizzata in kevlar e il telaio tubolare, in acciaio, riprende quello della sportivissima Mégane Trophy.

Concludiamo con un dettaglio “musicale”. Per studiare le caratteristiche sonore più adatte alla personalità di DeZir, Renault si è associata all’IRCAM, il prestigioso “Institut de Recherche et Coordination Acoustique/Musique” fondato dal compositore Pierre Boulez nel 1969, con sede a Parigi.

www.renault.it