L’IMPEGNO DI AUDI NEL MOTORSPORT

R18Nel 2011 il marchio dei quattro anelli intende proseguire con sempre maggiore impegno la sua attività nell’ambito del Motorsport. Per tentare di continuare la lunga serie di vittorie alla 24 Ore di Le Mans, la Audi presenta una vettura sportiva di classe LMP1 completamente nuova. Dal suo debutto nel 1999, con la R8, la R10 TDI e la R15 TDI il Marchio ha vinto la più importante gara di durata al mondo ben nove volte, raggiungendo così il palmares della Ferrari.

Con la nuova R18, la Audi gareggerà a Le Mans nel 2011 correndo, per la prima volta dal 1999, con una coupé. “L’efficienza aerodinamica in futuro sarà sempre più importante a Le Mans” ha commentato Wolfgang Ullrich, Responsabile dell’Audi Motorsport. “Un’automobile chiusa ha evidenti vantaggi a questo riguardo”.

Il nuovo regolamento della competizione ha obbligato i costruttori a sviluppare motorizzazioni significativamente più piccole di quelle usate in passato, con l’obiettivo di ottenere una sostanziale riduzione della potenza massima. La Audi ha optato per un 3.7 litri V6 Turbodiesel, continuando su una strada che dal 2006 risulta vincente. “Dal nostro punto di vista, il TDI si conferma la tecnologia più efficiente” ha sottolineato Ulrich Baretzky, Responsabile dello sviluppo motori alla Audi Sport.

Attraverso lo sviluppo di questo innovativo V6 TDI, il Motorsport ancora una volta si conferma un banco di prova pionieristico per la produzione in serie della Audi, seguendo il trend del downsizing che vuole motori dalla cilindrata ridotta, più economici ma al contempo più performanti e potenti. Nuova nella R18 è anche la trasmissione a sei rapporti, opportunamente modificata per adattarsi all’impiego con il V6 TDI.

La particolare struttura del telaio della R18 è una conferma del motto “All’avanguardia della tecnica”. A differenza di quella della maggior parte dei prototipi di Le Mans, la monoscocca in fibra di carbonio non è composta da due metà ma è realizzata in un unico pezzo, aumentando così la rigidità e riducendo la massa complessiva.

La vettura, con Allan McNish al volante, ha completato la prima sessione di test alla fine di novembre. Il debutto in gara della R18 è previsto alla 6 Ore di Spa-Francorchamps l’8 maggio; prima della gara però la vettura potrà partecipare ai test ufficiali, programmati il 24 aprile sul circuito di Le Mans, in vista della 24 Ore dell’11 e 12 giugno. La Audi ha pianificato di portare tre R18 a Le Mans, affidandole all’Audi Sport Team Joest, il più vittorioso team di tutti i tempi a Le Mans. In aggiunta, l’Audi Sport Team Joest parteciperà con due vetture all’Intercontinental Le Mans Cup (ILMC), composto da 7 gare di durata in 3 continenti. Nella gara d’esordio a Sebring il 19 marzo, il Team utilizzerà due R15 plus plus; spiega Ullrich: “Mettere in pista una R18 in un momento così cruciale sarebbe stato difficoltoso e avrebbe interferito col nostro programma di sviluppo”.

www.audi.it