KBA: via libera all’aggiornamento del 1.2 TDI (EA189)

Volkswagen EA189 1.2 TDI

KBA: via libera all’aggiornamento del 1.2 TDI (EA189) – L’Autorità Federale per i Trasporti tedesca ha approvato le misure correttive, decise dalla Casa di Wolfsburg, per i motori 1.2 TDI della famiglia EA189.

Dopo il 2.0 TDI è arrivata l’ora per il fratellino di cilindrata più piccola di ricevere i tanto attesi aggiornamenti previsti dalla Casa tedesca. Grazie al benestare della KBA, ben 460.000 veicoli del Gruppo tedesco potranno ricevere l’aggiornamento software previsto per questa cilindrata. A beneficiarne saranno sia i modelli Volkswagen Polo che i modelli SEAT Ibiza, tutti equipaggiati con il propulsore diesel 1.2 litri TDI. Di questi 460.000 veicoli ben 46.000 sono stati immatricolati in Italia. Tutti i proprietari delle vetture coinvolte (italiane e non) hanno già ricevuto per iscritto la conferma che la loro automobile è interessata dalla campagna d’intervento. A questo punto saranno prontamente informati con una seconda comunicazione che chiede loro di fissare un appuntamento con il proprio Service Partner nei Centri di Assistenza.


Volkswagen-1.6-TDI-intervento
Per il 1.6 TDI è stato invece previsto, oltre all’aggiornamento software, anche un “flow trasformer” cioè un raddrizzatore di flusso installato nel collettore di aspirazione per eliminare le turbolenze di fronte al sensore che misura la massa di aria (debimetro).

Eseguito i piccolo intervento di aggiornamento software, la Volkswagen assicura che le vetture rispetteranno pienamente le normative vigenti. La stessa Autorità Federale dei Trasporti tedesca (KBA) ha confermato in modo inequivocabile che le soluzioni tecniche adottate su questi modelli non comporteranno alcuna modifica ai consumi di carburante, alle prestazioni o alle emissioni acustiche delle vetture interessate. Per l’intervento di aggiornamento non verrà addebitato ai Clienti alcun tipo di costo e verranno proposte diverse opzioni di mobilità sostitutiva a titolo completamente gratuito. La Casa automobilistica tedesca ci tiene, infine, a sottolineare che sta facendo il possibile per aggiornare nel minor tempo possibile l’intero parco circolante non conforme alle vigenti direttive. Nel mentre ricorda a tutti i suoi Clienti che tutti i veicoli interessati sono tecnicamente sicuri e adatti alla circolazione su strada e, in attesa dell’aggiornamento, possono pertanto essere utilizzati senza alcuna limitazione.