Daimler investe 600 milioni di euro nel centro di competenza per vetture compatte

Erweiterung des Mercedes-Benz Werks RastattCon l’ampliamento dello stabilimento e con il relativo investimento di 600 milioni di euro, Mercedes-Benz continua a puntare su Rastatt come centro di competenza per vetture compatte. Altri 800 milioni di euro sono stati stanziati per la creazione di un nuovo stabilimento nella cittadina ungherese di Kecskemét. Complessivamente l’azienda ha quindi investito, per entrambe le fabbriche, circa 1,4 miliardi di euro. A partire dalla fine del 2011, dalle linee di Rastatt usciranno i primi esemplari della nuova generazione della Classe A e della Classe B

“Con questo importante investimento abbiamo posto le basi per il nostro futuro sviluppo nel settore delle vetture compatte, riconfermando tra l’altro la centralità dello stabilimento di Rastatt nel lungo periodo. Continuiamo comunque ad investire anche negli altri stabilimenti tedeschi, e solo per il biennio 2009 e 2010 sono stati stanziati circa 3 miliardi di Euro”, ha dichiarato Dieter Zetsche, presidente di Daimler e responsabile Mercedes-Benz Cars. “L’ampliamento dello stabilimento di Rastatt è un chiaro riconoscimento dell’eccellenza del nostro centro di competenza per le vetture compatte e del lavoro del suo personale”.
Nuovo reparto scocche a Rastatt
A Rastatt è stato aggiunto, agli edifici già esistenti, un nuovo padiglione in cui inizierà, a breve, l’allestimento di impianti di produzione per la realizzazione delle scocche. Il padiglione sarà dotato di un collegamento diretto a rotaia, in modo tale da portare e scaricare le parti direttamente all’interno del reparto produzione. Il reparto scocche ha una superficie di circa 66.000 metri quadrati. Qui avverrà anche il montaggio di componenti provenienti dalla regione: nella vicina Kuppenheim, in giugno si è assistito alla posa della prima pietra di una nuova officina presse Mercedes-Benz che, a partire dal 2011, produrrà, tra l’altro, parti esterne per le nuove generazioni della Classe A e della Classe B. Nell’officina presse di Kuppenheim sono stati investiti circa 70 milioni di Euro.
Nuova generazione della Classe A e della Classe B
Con l’ampliamento della propria gamma prodotti nel segmento delle vetture compatte, Mercedes-Benz passerà dagli attuali due a quattro modelli, nell’intento di acquisire nuovi Clienti e di crescere anche su altri mercati. I modelli futuri presenteranno le stesse caratteristiche delle attuali Classe A e Classe B particolarmente apprezzate dai clienti come, ad esempio, l’eccezionale spaziosità, ma le nuove varianti e soluzioni progettuali introdurranno anche nuove caratteristiche.
La rete di produzione Rastatt – Kecskemét
A Kecskemét, in Ungheria, sono stati avviati ufficialmente da qualche giorno con la posa della prima pietra, i lavori di costruzione del nuovo stabilimento. Si è partiti dalla realizzazione del reparto verniciatura, primo edificio della nuova fabbrica, mentre all’inizio dell’anno prossimo sarà la volta del reparto scocche e dei capannoni di montaggio. I due stabilimenti formeranno, insieme, una rete di produzione. A partire dalla fine del 2011, a Rastatt saranno prodotti i primi modelli della nuova generazione, mentre in Ungheria la produzione a pieno ritmo è prevista per il 2012.
“Per essere concorrenziali nel segmento delle vetture compatte premium, estremamente delicato dal punto di vista del prezzo, i costi di produzione costituiscono un fattore chiave: la rete di produzione degli stabilimenti di Rastatt e Kecskemét darà un notevole contributo in tal senso”, ha dichiarato Rainer Schmückle, Chief Operating Officer di Mercedes-Benz Cars. “Tre delle quattro versioni della nuova generazione della Classe A e della Classe B saranno prodotte nello stabilimento di Rastatt. In tal modo, il sito continuerà ad avere un ruolo strategico nella nostra rete di produzione.”
Il successo nel segmento delle vetture compatte premium
Mercedes-Benz può essere considerata già oggi, con Classe A e Classe B, una Casa produttrice di successo di vetture compatte del segmento premium. Dall’avvio della produzione della Classe A (1997) e della Classe B (2005) sono uscite dalla fabbrica oltre 2,4 milioni di vetture. Dal 2002 al 2005, Daimler AG ha già investito nello stabilimento di Rastatt, per la seconda generazione della Classe A e della Classe B, circa 900 milioni di Euro.
Mercati chiave per le vetture compatte di Rastatt sono rappresentati da Paesi quali Germania, Italia, Francia e Gran Bretagna. Quest’anno la Classe B ha festeggiato il suo ingresso sul mercato cinese, dove ha raggiunto una quota di mercato nel segmento del 25%, superando di gran lunga le aspettative.
La Classe A E-Cell, da fine del 2010, in piccola serie
A partire da fine 2010, allo stabilimento di Rastatt sarà affidata anche la produzione in piccola serie della Classe A E-Cell, ad alimentazione elettrica. Peter Wesp, Direttore dello stabilimento Mercedes-Benz di Rastatt: “Con la produzione in piccola serie della Classe A E-Cell, lo stabilimento di Rastatt darà ancora una volta prova della propria competenza nella produzione di vetture compatte premium. I nostri collaboratori hanno già iniziato una preparazione intensiva anche per la nuova generazione di Classe A e Classe B. Guardiamo dunque al futuro partendo da ottime basi e altamente motivati.”
Lo stabilimento Mercedes-Benz di Rastatt

Lo stabilimento di Rastatt è il centro di competenza Mercedes-Benz per le vetture compatte e vi lavorano circa 5.700 dipendenti. Con l’avvio della produzione della Classe A, nel 1997, si è assistito al lancio di una nuova generazione di vetture. Dal 2005, allo stabilimento di Rastatt è stata affidata anche la produzione della Classe B, che ad oggi ha realizzato più di 500.000 unità. I due modelli di vettura compatta hanno saputo conquistare e convincere il pubblico, soprattutto per lo straordinario concetto di sicurezza, spaziosità e incredibile versatilità.