Renovo Coupé

Renovo Coupé attacca la spina. Gli Stati Uniti vantano una lunga, lunghissima tradizione in tema di motori, specie i potentissimi V8 con cubature stellari. Ma in questi ultimi anni, complici le severe norme antinquinamento vigenti in alcuni stati e le nuove tendenze che strizzano l’occhio alla mobilità “green”, gli ingegneri si sono concentrati sullo studio e la messa a punto di motori elettrici. E quando si parla di auto con la spina, la memoria corre subito alla Tesla, azienda californiana specializzata nella produzione di vetture elettriche premium. Ma il panorama si allarga sempre più. Un esempio? Dopo la Saleen FourSixteen, elaborazione su base Tesla Model S, ecco la Renovo, azienda, anch’essa statunitense, ubicata nella Silicon Valley, che all’esclusivo concorso d’eleganza di Pebble Beach ha tolto i veli al MY 2015 della Coupé, una vettura dalle linee retrò che ha attirato l’attenzione degli addetti ai lavori. Anche la Renovo Coupé, come le Tesla, è elettrica e si candida, usando le parole del Costruttore, a diventare la prima supercar interamente elettrica fabbricata negli Usa. I numeri snocciolati durante la conferenza stampa di presentazione della vettura non lasciano spazio a tentennamenti: la Renovo Coupé ha un cuore capace di sviluppare 500 CV di potenza e 1.355 Nm di coppia, immediatamente e interamente disponibili. Tutto qui, direte voi? No, sentite cosa sottolinea il Costruttore: grazie all’inverosimile prontezza di risposta del propulsore elettrico al volante della Renovo ci si deve tenere ben stretti perché la potenza si scatena in soli 37 millisecondi, con un’accelerazione da 0 a 100 km/h coperta in soli 3,4 secondi. Roba da brivido!

L’azienda americana, creata nel 2010 con la mission di realizzare auto ad alto tasso di emozioni (e adrenalina), ha lavorato sottotraccia per quasi un lustro, con l’obiettivo di sviluppare e perfezionare la propria tecnologia per la propulsione dei veicoli elettrici.

L’architettura della Renovo Coupé prevede i due motori assiali montati a metà vettura, con mappature che consentono un’ampia scelta di condizioni di guida. Le a dir poco brillanti prestazioni della Coupé sono ottenute soprattutto con la geniale tecnologia delle batterie, posizionate in contenitori separati per diminuirne il volume e distribuire i pesi in modo che si ottengano sempre le massime prestazioni. Se si sceglie di guidare la vettura in pista, la coupé americana può essere ricaricata tra una sessione e l’altra di gara, cosa che la rende la prima auto elettrica studiata appositamente per le performance da competizione. In effetti un ciclo di ricarica rapida ad alto voltaggio degli accumulatori richiede solo mezz’ora. Lo scultoreo motore è incastonato nel telaio CSX9000 Shelby American. Ridisegnata completamente dal pluripremiato designer Peter Brock, la Coupé statunitense messa a punto da Renovo è stata studiata per offrire le prestazioni di una moderna supercar, unita alle caratteristiche aerodinamiche della vettura che ha vinto a Le Mans nel 1964.

”Il profilo della carrozzeria era quasi perfetto 50 anni fa e i principi della fisica non cambiano nel corso del tempo” ha puntualizzato Peter Brock. ”Tuttavia, la vettura ha completamente rinnovato carrozzeria, telaio e sospensioni, scrivendo un nuovo capitolo. Quando la Renovo mi ha contattato chiedendo di integrare il mio lavoro con i loro progetti, sono rimasto a bocca aperta. Il prodotto finito contiene sicuramente lo spirito della vettura originale proiettato con forza verso il futuro”.