Porsche 911 GT3 RS

Porsche 911 GT3 RS
Porsche 911 GT3 RS

Porsche 911 GT3 RS. Porsche continua a superare se stessa e presenta un modello ancora più spinto, tecnico, prestazionale e raffinato.

Oltre alla Cayman GT4, Porsche ha presentato al Salone di Ginevra 2015 l’intrigante 911 GT3 RS, la massima espressione stradale della generazione 991. Con l’ultima arrivata, Porsche ha portato all’estremo i contenuti della GT3, introducendo, inoltre, importanti novità a livello tecnico: il peso totale è stato ridotto di 10 kg rispetto alla GT3 per 1.420 kg in tutto, utilizzando l’inedito tetto di magnesio, i cofani e il vano bagagli in fibra di carbonio; è stata modificata anche la carrozzeria col nuovo cofano posteriore, le appendici aerodinamiche, le carreggiate allargate, gli sfoghi d’aria sui passaruota anteriori e le prese d’aria sui parafanghi posteriori, sino a ora riservate ai modelli sovralimentati. La Porsche 911 GT3 RS ha il pregio di portare al debutto una nuova unità a iniezione diretta di 4.0 litri con lubrificazione a carter secco, capace di girare a 8.800 giri e di erogare 500 CV a 8.250 giri e 460 Nm di coppia massima a 6.250 giri. I 100 km/h sono raggiunti in 3,3 secondi, un dato che batte di ben sei decimi quello del modello uscente e di due decimi la GT3 attuale. La velocità massima è pari a 310 km/h, pur essendo limitata dalla rapportatura del cambio e dal maggior carico aerodinamico. Il sound del motore è ben amplificato dal nuovo scarico di titanio. Naturalmente, la 911 GT3 RS rispetta le normative antiniquinamento Euro 6.

Porsche 911 GT3 RS
Porsche 911 GT3 RS

Le prestazioni, da urlo, hanno permesso di migliorare il tempo sul giro all’anello Nord del Nürburgring (realizzato dalla Porsche Carrera GT), fermando il cronometro sui 7 minuti e 20 secondi. L’unica opzione possibile per la Porsche 911 GT3 RS è quella del cambio doppia frizione PDK. Rinunciando al classico comando manuale si ottengono prestazioni fulminee in accelerazione e scalate precise. Il software è stato ulteriormente rivisto in chiave prestazionale, con un apposito programma Sport. Il cambio offre inoltre sette marce per poter sfruttare al meglio l’arco di erogazione del boxer aspirato grazie alla nuova scalatura dei rapporti con la settima di potenza. Un piccolo dettaglio, che non sempre è sottolineato: utilizzando la classica leva al posto dei paddles, i comandi sono identici ai sequenziali da gara, tirando la leva per salire di rapporto e spingendola in avanti per scalare. Il cambio è abbinato al differenziale autobloccante con Porsche Torque Vectoring Plus (PTV Plus) rivisto con nuove tarature e capace di intervenire sui singoli freni per garantire la massima trazione in ogni condizione.

Porsche 911 GT3 RS
Porsche 911 GT3 RS

L’abitacolo è stato alleggerito di molti accessori e propone ora i rivestimenti di Alcantara, i sedili in fibra di carbonio derivati dalla 918 Spyder e l’allestimento di sicurezza del Club Sport Package, che include la semigabbia posteriore e la predisposizione per il montaggio dello “stacca-batteria” e dell’estintore. Anche le finiture sono specifiche, con contagiri a fondo bianco, cuciture in tinta con la carrozzeria e nuovo volante sportivo rivestito di Alcantara, mentre nella console centrale è presente il comando Pit Speed per limitare la velocità nei box di un circuito. In opzione sarà offerto lo Sport Chrono Package, che include la nuova Porsche Track Precision App, per gestire e confrontare i dati telemetrici tramite smartphone. La Porsche 911 GT3 RS sarà disponibile a partire da maggio, a un prezzo di 187.287 euro.

Porsche 911 GT3 RS
Porsche 911 GT3 RS