Peugeot 508 e-HDi – INTERNI

TORNA ALL’INDICE DEGLI ARGOMENTI – VAI ALLA PHOTOGALLERY – VAI ALLA VIDEOGALLERY – COMMENTA

Anche per quanto riguarda gli interni troviamo grandi cambiamenti, ma questa volta indiscutibilmente in senso buono: infatti mentre la 407 sotto questo aspetto era piuttosto banale, sulla 508 troviamo una bella plancia a sviluppo orizzontale, ben assemblata e realizzata con materiali morbidi di buona qualità, dominata dal grande schermo da 7 pollici del navigatore satellitare e dai comandi di clima, radio e sistema multimediale finalmente rivisti e moderni. Il miglioramento più importante lo troviamo però alle voci abitabilità e volumetria, grazie al passo ed allo sbalzo posteriore maggiorati: i passeggeri posteriori possono godere di oltre 5 cm in più per le ginocchia, praticamente lo stesso spazio che si trovava sulla vecchia 607, mentre il bagagliaio è arrivato a quota 545 litri contro i precedenti 407 (addirittura a 660 contro 448 nel caso delle versioni Wagon). Per quanto riguarda infine le dotazioni di bordo, la 508 era naturalmente tenuta ad allinearsi agli standard richiesti dal mercato ad una segmento D di oggi, e l’ha fatto molto bene: è stato implementato ad esempio l’head-up display già visto su 3008 e 5008, ma qui a colori, mentre il climatizzatore automatico è addirittura un quadri-zona. Novità anche per quanto riguarda i gruppi ottici: gli xeno (a richiesta) dispongono di funzione direzionale e di commutazione automatica degli anabbaglianti, ma anche i gruppi alogeni di serie sono stati migliorati, con ottiche di nuovo tipo a fascio più omogeneo e più efficace del 30%.

TORNA ALL’INDICE DEGLI ARGOMENTI – VAI ALLA PHOTOGALLERY – VAI ALLA VIDEOGALLERY

 

[fbcomments]