Nissan Qashqai: rilancio col benzina

Nissan Qashqai

E’ stata presentata la nuova motorizzazione a benzina che equipaggerà la Nissan Qashqai. Si tratta del quattro cilindri turbo di 1.3 litri che sarà disponibile in due livelli di potenza, 140 CV e 160 CV, e in abbinamento a un cambio manuale a 6 rapporti oppure, ma solo per la versione più potente, all’automatico DCT a doppia frizione in bagno d’olio e 7 rapporti. Il motore è il frutto della collaborazione dell’Alleanza con Daimler. Con un panorama in continuo cambiamento, Nissan punta molto su questo motore, che offre consumi ed emissioni ridotte, tanto che a regime è previsto sarà impiegato su oltre il 50% delle Nissan Qashqai prodotte. Andrà a sostituire, anche se in una prima fase le motorizzazioni si incroceranno, l’1.2 litri turbo da 115 CV e l’1.6 litri da 163 CV solo sulle versioni a trazione anteriore. I nuovi turbo a benzina montano un filtro antiparticolato che elimina le particelle presenti nei gas di scarico intrappolandole in una struttura microporosa a nido d’ape, che si rigenera automaticamente ad intervalli regolari.

Nissan Qashqai

Nella prova su strada effettuata sulle strade attorno a Barcellona abbiamo potuto apprezzare la davvero eccellente silenziosità di marcia e l’ottima erogazione della coppia che nel 140 CV è costante e vale 240 Nm da 1.500 a 3.500 giri mentre nel 160 CV arriva a 260 Nm (270 Nm per la versione col DCT) in un range che va da 1.800 a 3.800 giri. Il principale vantaggio del motore più potente è la maggior capacità di traino, utile a chi si sposta con roulotte o carrello al seguito, che supera di 200 kg quella del 140 CV. Consumi ed emissioni sono identici, secondo quanto dichiarato dalla Casa, inclusa la versione col DCT, i cui risultati sono però ancora in corso di omologazione. Interessante l’aumento dell’intervallo di manutenzione da 20.000 a 30.000 km, con benefici sul costo globale di esercizio della vettura. Non è stato oggetto della nostra prova, ma sarà presto disponibile anche una nuova versione del motore 1.5 litri turbodiesel. Con 115 CV (+ 5 CV rispetto al precedente) e una coppia di 260 Nm, il motore può usufruire di un overboost, regolato dal controllo elettronico della valvola waste-gate, che inietta 5 CV e 25 Nm per un massimo di 15 secondi, senza quindi inficiare l’affidabilità e influire troppo negativamente sui consumi.
All’avanguardia anche il sistema di infotainment, col nuovo NissanConnect che integra lo smartphone col veicolo e l’utilizzo di una nuova app, chiamata Door to Door Navigation, che consente di pianificare il percorso in remoto e inviarlo all’auto per poi avviarlo appena saliti a bordo. I software OTA e gli aggiornamenti delle mappe sono scaricabili tramite WiFi.

I prezzi della Nissan Qashqai partono da 22.050 € per il 140 CV e da 23.760 € per il 160 CV.