Mercedes-Benz eTour

Mercedes Classe B Electric Drive

Mercedes-Benz eTour: elettrica e sicura. Mercedes-Benz, ACI, Enel e Michelin insieme per una mobilità più ecologica, più efficiente e più sicura.

Prosegue il tour italiano a zero emissioni #IoSonoElettrica, organizzato dal gruppo Mercedes-Benz, con lo scopo di sensibilizzare gli italiani all’utilizzo di una vettura con alimentazione elettrica. L’evento, partito il 12 ottobre a Roma, toccherà ben 14 città tra il mese di ottobre ed il mese di novembre e sarà affiancato da partner di eccezione come Enel, ACI, e Michelin che sosterranno lo sviluppo di questa nuova fase della mobilità elettrica. Enel, infatti, realizzerà una rete capillare di punti di ricarica capace di assicurare il giusto rifornimento a tutti coloro che decideranno di guidare un’auto elettrica. Michelin sarà impegnata nello sviluppo sempre crescente di pneumatici ecofriendly a basso rotolamento (Energy Saver). Infine, l’Automobile Club Italia presenterà, nell’autodromo di Arese appena inaugurato, il primo protocollo italiano di guida sicura ed ecologica per vetture elettriche.

Mercedes Classe B Electric Drive

GUIDA SICURA ED ECOLOGICA: vista la sempre maggiore autonomia dei moderni veicoli elettrici e la sempre maggiore somiglianza ad un’automobile tradizionale, per quel che concerne il normale utilizzo ed il piacere di guida in ogni situazione, l’ACI ha pensato alla definizione di un protocollo tecnico finalizzato a determinare quale sia il corretto e più efficace stile di guida per un’auto elettrica. Tramite l’implementazione di prove e test stradali, sviluppati da ingegneri e collaudatori, sarà possibile valutare in modo oggettivo la bontà di un veicolo elettrico. Le future vetture elettriche verranno, quindi, sottoposte a 4 differenti prove del protocollo tecnico che serviranno a restituire una valutazione dell’auto stessa ed un confronto con la gemella nella variante endotermica sia sotto il profilo della sicurezza che dell’ecologia (eco-drive). I punteggi saranno espressi con giudizi da 1 a 5 stelle, esattamente come già avviene negli EuroTest della FIA. Le 4 prove consistono: nello slalom tra i coni per valutare la tenuta di strada ed i comportamenti stradali del veicolo; nell’inserimento in curva in modo da valutare le reazioni di sovrasterzo e sottosterzo della vettura e capire la distribuzione dei pesi; nello slide machine per valutare i trasferimenti di carico e la sensibilità e la prontezza dello sterzo; nell’eco-drive per saggiare i sistemi di recupero di energia in frenata ed in decelerazione. Se ciò non bastasse, ACI sta progettando di inserire nel breve periodo un corso di guida sicura ed ecologica, equiparabile esattamente ai corsi di guida sicura già erogati nei centri di Vallelunga ed Arese, che consentirà ai possessori di vetture a zero emissioni di approfondire alcune tematiche riguardanti l’utilizzo più efficiente e/o la sicurezza alla guida di un’automobile green. Sarà un corso adatto sia ai privati che ai liberi professionisti o ai dipendenti di aziende che intendono migliorare il loro stile di guida verso una guida più ecologica e sicura. Il prezzo di questo corso di guida sicura dovrebbe aggirarsi intorno ai 400 euro iva inclusa.

Mercedes Classe B Electric Drive

CLASSE B ELECTRIC DRIVE: regina di questo tour ecofriendly non poteva che essere la nuova Mercedes-Benz Classe B Electric Drive, la compatta monovolume tedesca 100% elettrica. Merito di un propulsore elettrico con batteria agli ioni di litio (da 28 kWh) la Classe B sviluppa la bellezza di 180 CV (132 kW) di potenza massima e ben 340 Nm di coppia massima già al regime minimo. Numeri che le permettono di coprire lo 0 – 100 km/h in appena 7,9 secondi e di raggiungere una velocità massima autolimitata di 160 km/h. Nonostante le prestazioni niente male la compatta tedesca assicura un’autonomia di circa 230 km in completa assenza di emissioni locali. La Classe B si ricarica in sole 3 ore circa se viene utilizzata una wallbox (400 V, trifase, 16 A) oppure in 9 ore circa se viene utilizzata una presa classica di casa (230 V, monofase, 16 A). La batteria è garantita da Mercedes per ben 8 anni o per i primi 100.000 chilometri percorsi. Infine, labatteria ad lata tensione viene raffreddata tramite un circuito a bassa temperatura che può essere aiutato dal circuito di raffreddamento del climatizzatore o dal sistema di riscaldamento in caso di temperature estreme. La Classe B Electric Drive è basata sul concetto modulare Energy Space che le permette di adattarsi facilmente alle versioni a trazione alternativa come quella elettrica e quella a metano. Grazie ad opportuni punti di giunzione della scocca la sezione principale del pianale può essere modificata a piacimento per ricavare un fondo parzialmente doppio sotto il sedile posteriore senza compromettere l’abitabilità ed i volumi interni. Infine, per poter inserire la batteria agli ioni di litio ad alta tensione, l’autotelaio è stato modificato e rialzato di ben 40 mm davanti e 43 mm dietro rispetto alle versioni con motore endotermico.

Mercedes Classe B Electric Drive

Il guidatore può, inoltre, scegliere tra 3 modalità di guida differenti: E+ (Economy Plus) concepito per una guida prudente ed uniforme sfrutta solo 65 kW e raggiunge massimo i 110 km/h; E (Economy) per una guida confortevole sfrutta massimo 98 kW; S (Sport) ideale per una guida sportiva con il massimo delle prestazioni cioè 132 kW. Alle 3 modalità di guida si aggiungono ben 4 modalità di rigenerazione su cui il guidatore può intervenire: D+ (Sailing) in cui la vettura veleggia senza frenare e rigenerare; D (rigenerazione moderata) in cui la vettura rigenera e frena in modo quasi impercettibile; D- (rigenerazione elevata) in cui l’effetto rigenerativo e frenante si sente ed è consistente; D auto (rigenerazione automatica) in cui il sistema viene regolato in base alle condizioni del traffico, in base ai cartelli stradali ed in base alle informazioni del navigatore. La nuova 100% elettrica di casa Mercedes è disponibile in due versioni: Executive e Sport. La prima esprime una perfetta combinazione di eleganza e funzionalità in linea con un cliente business. La seconda è ideale per un cliente che alla funzionalità vuole aggiungere quel pizzico di sportività e di design accattivante. Alle due versioni è poi possibile aggiungere una personalizzazione compresa nel pacchetto Electric Art. Mercedes prevede oggi una proposta di leasing (35 canoni da 299 euro con un anticipo di 6.900 euro e la possibilità di restituire la vettura dopo 3 anni) e con una proposta di noleggio a lungo termine (24 canoni da 399 euro con un anticipo da 5.500 euro che include anche assicurazione RCA, manutenzione ordinaria e straordinaria, gestione amministrativa e sinistri, furto e danni al veicolo). Non dimentichiamoci poi che il bollo è gratis come su tutte le macchine elettriche! Il listino vede un prezzo a partire da 41.403 euro, un valore superiore di circa 10.400 euro rispetto alla Classe B alimentata a metano. Il prezzo di 41.403 euro si riferisce alla Mercedes Classe B Electric Drive con allestimento Executive mentre chi preferisce la versione Sport dovrà essere pronto a coprire il costo 43.154 euro.

Mercedes Classe B Electric Drive

ALLA GUIDA: abbiamo avuto modo di mettere alla prova in anteprima la Mercedes Classe B Electric Drive sulla serie dei quattro test del nuovo protocollo tecnico di guida ecologica e sicura. Per farlo ci siamo recati nel nuovo Centro di Guida Sicura Aci-Sara di Lainate, ad Arese, alle porte di Milano, nell’area della ex pista di collaudo dell’Alfa Romeo. Iniziati i test rimaniamo particolarmente sorpresi nel constatare che ormai le differenze tra vetture elettriche e vetture con motori endotermici sono pressoché ridotte a zero. Il piacere di guida, il feeling, il comfort e la sicurezza sono le medesime che si possono trovare a bordo di una vettura ad alimentazione convenzionale. Metabolizzata questa prima positiva impressione ne riceviamo subito una seconda fornitaci dall’ottimo spunto da fermo e dalla corposa spinta anche in movimento donata dai 180 CV del motore elettrico. Spinta che viene erogata nel più totale silenzio e senza mai avvertire la ben che minima interruzione. Passiamo finalmente alle quattro prove e ci accorgiamo che si la vettura elettrica è differente in alcune situazioni dalla gemella con alimentazione tradizionale ma non per questo ne è peggiore. Il maggior peso alcune volte si fa sentire, gli spostamenti di carico sono diversi e bisogna tenerne conto, il baricentro è diverso ma la Classe B Electric Drive si è sempre dimostrata sicura ed efficace anche grazie agli ottimi dispositivi di controllo elettronici, alle tre diverse modalità di guida e ai quattro diversi tipi di rigenerazione. E’ proprio adottando alcune accortezze e sfruttando le diverse modalità di guida che la monovolume compatta 100% elettrica riesce a districarsi anche nelle situazioni più gravose comportandosi esattamente alla pari della versione a benzina o diesel. Accortezze che possono benissimo essere imparate all’interno di uno dei corsi di guida sicura erogati dal centro ACI di Arese.

Mercedes Classe B Electric Drive

Mercedes Classe B Electric Drive