CONSUMI PETROLIFERI IN CALO NEL 2009

L’Unione Petrolifera ha reso noti i dati relativi ai consumi 2009, che sono stati pari a 75,2 milioni di tonnellate, con una diminuzione del 6,4% (pari a oltre 5 milioni di tonnellate) rispetto all’anno precedente.

In particolare, la somma dei soli carburanti per autotrazione (benzina e gasolio) è risultata pari a 36 milioni di tonnellate, il 2,9% in meno sul 2008. La richiesta di benzina è calata del 4,1%, mentre quella di gasolio del 2,4%.

Nel frattempo sempre l’Unione Petrolifera, nell’ambito di un incontro al ministero dello Sviluppo economico, ha illustrato le proprie proposte per una riforma della rete di distribuzione del carburante al fine di una riduzione dei costi del sistema.

Le linee guida formulate prevedono una riduzione consistente del numero dei punti vendita (pari a 5-6.000 impianti in meno), per aumentarne l’erogato medio e renderli più remunerativi, un incremento del numero dei punti self service favorito da uno snellimento delle norme di legge, una liberalizzazione di turni e orari, modifiche ai rapporti contrattuali tra compagnie e gestori e la liberalizzazione della rivendita di generi di monopolio come tabacchi, giornali e farmaci di prima necessità.