Kia Stinger: la coreana che mancava

Kia Stinger

Kia Stinger: la coreana che mancava – Con la presentazione alla Stampa internazionale della nuova Kia Stinger, una berlina sportiva in stile coupé a quattro porte, la Casa di Seul cala l’asso e lancia la sfida ai Marchi premium più blasonati.

L’avanza coreana sembra inarrestabile! Svelata al mondo al Salone di Detroit e presentata alla Stampa internazionale agli East and Studios di Milano, la nuova Granturismo coreana strizza l’occhio alla sportività andando a colmare la mancanza in Casa Kia di una berlina premium capace di trasmettere puro piacere di guida.

Sportiva Granturismo

Kia Stinger

Ispirata al prototipo Kia GT Concept, la nuova Kia Stinger piace fin dal primo sguardo. Il design esterno, caratterizzato da una linea da coupé a quattro porte, è impreziosito da muscolosi passaruota, eleganti cerchi in lega da 19 pollici, pinze freno Brembo di colore rosso, generose prese d’aria a nido d’ape sparse un pò ovunque, fari Full LED all’anteriore e al posteriore e quattro terminali di scarico cromati integrati nel diffusore posteriore in colore nero lucido. Una linea insomma bella e aggressiva finalizzata alla sportività e al dominio della strada. All’anteriore fa, infatti, bella mostra di se l’elegante frontale “Kia Tiger Nose” sovrastato da un lungo cofano motore adibito a ospitare un generoso motore longitudinale. Nella vista laterale dominano la linea da coupé del tetto, i fianchi largi e gli sbalzi corti. Al posteriore, infine, colpiscono l’occhio i tanti muscoli dei passaruota e una silhouette, a parer nostro, forse fin troppo simile all’Audi A5 Sportback.

Elegante Berlina

Kia Stinger

Se nel look esterno traspare tutta la voglia di sportività, è negli interni che la nuova Kia Stinger sottolinea il suo aspetto Premium. Saliti a bordo ci si ritrova circondati da un abitacolo in puro stile tedesco: materiali di alta qualità, gradevoli finiture e precisi accostamenti. Il contrasto tra sportività ed eleganza lo si ritrova un po’ ovunque: dai comodi sedili in pelle Nappa agli inserti in alluminio che corrono lungo tutto l’abitacolo, dall’infotainment in stile tablet alla strumentazione misto analogica digitale, dalle bocchette dell’aria di chiara ispirazione aeronautica al semplice volante a tre razze in pelle. Lo spazio a bordo di certo non manca e cinque passeggeri possono viaggiare abbastanza comodi anche per un lungo viaggio. Forse la linea del tetto, fortemente spiovente nella parte posteriore, e l’invasione del tunnel centrale, causata dal passaggio dell’albero di trasmissione, portano via quel pò di abitabilità che sicuramente non guasta specie ai passeggeri più alti. Buona, infine, la capacità del bagagliaio.

Non scontenta nessuno

Kia Stinger

Basata sull’architettura della Hyundai Genesis, la nuova Granturismo coreana adotta una piattaforma con motore longitudinale e trazione posteriore specificatamente sviluppata al Nurburgring per il puro piacere di guida. Sotto il cofano della coupé premium di Seoul sarà, infatti, possibile trovare3 diversi propulsori dislocati longitudinalmente: due benzina e un diesel, molto più adatto al mercato europeo o quanto meno italiano. Si parte con il poderoso 3.3 litri V6 biturbo benzina da ben 370 CV e 510 Nm in grado di archiviare la pratica dello 0-100 km/h in appena 5.1 secondi e di raggiungere 270 km/h di velocità massima. Si passa al 2.0 litri 4 cilindri turbo benzina da 255 CV e 353 Nm e si termina con il propulsore europeo per eccellenza: un 2.2 litri 4 cilindri turbodiesel da 200 CV e 441 Nm in grado di copre lo 0-100 km/h in 8.5 secondi e di raggiungere i 225 km/h di velocità massima.

Kia Stinger

Tutte e tre le motorizzazioni potranno essere abbinate per ora unicamente al cambio automatico a 8 rapporti di seconda generazione. Un cambio automatico a convertitore di coppia prodotto in Casa che adotta per la prima volta uno smorzatore torsionale a pendolo centrifugo per ridurre le vibrazioni attraverso la trasmissione. In quanto a trazione, invece, la scelta potrà ricadere o sulla più sportiva trazione posteriore con differenziale autobloccante meccanico (opzionale) oppure sulla più sicura trazione integrale AWD con Dynamic Vectoring Torque Control. A chiudere il cerchio di questa coupé a quattro porte votata alla sportività ci pensano le sospensioni, di tipo McPherson all’anteriore e di tipo Multilink al posteriore, regolabili elettronicamente grazie alla modalità Drive Select che propone ben cinque diversi profili di guida: Eco, Sport, Sport +, Comfort e Smart.

Ancora un po’ di attesa

Kia Stinger

Per ora nulla ci è dato sapere riguardo i prezzi che verranno sicuramente svelati più avanti avvicinandosi alla data di lancio. Data di lancio che dovrebbe essere facilmente nel terzo trimestre dell’anno visto che la nuova Kia Singer entrerà in produzione nella seconda metà del 2017 ma sarà in vendita in Europa solamente nel corso del quarto trimestre dell’anno.