Hamilton-Show a Silverstone. Ennesimo record per il pilota Mercedes

Leggendario. Non ci sono più aggettivi per celebrare le imprese realizzate in pista da Lewis Hamilton. Il fuoriclasse inglese ha dato una nuova lezione ai rivali, stracciando tutti davanti al proprio pubblico, apparso letteralmente in visibilio. Prestazione monstre quella del pilota della Mercedes sul circuito di casa. A Silverstone, infatti,  il campione delle frecce d’argento  conquista pole e record della pista con un tempo stellare (1:29.287), staccando il compagno di scuderia Rosberg di ben 319 millesimi. Una assoluta e totale prova di forza quella di Hamilton, che durante il Q3 aveva già fatto segnare il record della pista, tempo che però era stato cancellato per aver superato i track limits (non è possibile infatti andare con le quattro ruote fuori dal circuito se questo tipo di azione porta un effettivo vantaggio al pilota). Hamilton non si è fatto il benché minimo problema. Anzi, è tornato in pista e ha rifatto il giro record. Mostruoso. A testimonianza di come, in questo momento, non abbia rivali e sia il pilota più forte del paddock. Seconda fila tutta Red Bull: terzo tempo per Verstappen (+1.026), quarto Ricciardo (+1.331), destinati però a fungere da semplici comparse nel monologo targato Lewis. Per Hamilton si tratta della pole numero 55 in carriera, a sole dieci dal record assoluto di un certo Ayrton Senna. La leggenda può essere superata da un’altra stella.