La guida autonoma di Jaguar Land Rover per i concorrenti degli Invictus Games

Range Rover guida autonoma

In vista degli Invictus Games di Sydney 2018, Jaguar Land Rover, Presenting Partner dell’evento sportivo, ha invitato i combattenti feriti e mutilati in battaglia, a provare una Range Rover Sport con guida autonoma, su alcune delle strade più impegnative del Regno Unito. Mark “Dot” Perkins, capitano del Team britannico e Simone Careddu, concorrente del team italiano, si sono uniti agli ex partecipanti Jamie Weller e JJ Chalmers per guidare un SUV con autonomia di livello 4, sulle strade di Milton Keynes. Il veicolo con guida autonoma ha percorso con successo incroci e rotatorie, ha superato semafori e cambi di corsia, raggiungendo una velocità massima di 50 miglia orarie (80 km/h). Queste innovazioni tecnologiche, sviluppate anche in virtù della partecipazione all’UK Autodrive Consortium, sono state ideate per affrontare le sfide quotidiane poste dagli ambienti urbani, come i pedoni, i ciclisti, la sicurezza e le infrastrutture. I feedback dei concorrenti aiuteranno Jaguar Land Rover a comprendere meglio in che modo la tecnologia autonoma potrebbe migliorare la vita di milioni di persone che vivono in una condizione di mobilità ridotta. Eliminare le attuali barriere potrebbe consentire a persone straordinarie di fare cose straordinarie, incarnando di fatto lo spirito degli Invictus Games. Gli Invictus Games utilizzano il potere dello sport per stimolare il recupero, supportare la riabilitazione e generare una più ampia comprensione e un maggior rispetto verso i combattenti e le donne, che hanno riportato malattie e ferite permanenti. La quarta edizione degli Invictus Games si terrà a Sydney dal 20 al 27 ottobre 2018.

Range Rover guida autonoma