Detroit Auto Show 2010

Detroit Auto Show

Detroit Auto Show 2010: le prime novità dopo la crisi. I costruttori americani iniziano il 2010 con alcune novità che testimoniano il nuovo percorso intrapreso, in particolare, da GM e Ford.

Uu po’ stupisce vedere che il marchio storico di GM, quello posizionato esattamente a metà strada tra Cadillac e Chevrolet, si sia dimostrato uno dei più attivi nella kermesse americana. Stiamo naturalmente parlando di GMC, che offre al pubblico una prima assoluta per il Concept Granite, il veicolo più piccolo che questo marchio potrebbe commercializzare in futuro.

Come ha affermato Lisa Hutchinson, Product Marketing Director di GMC, “Noi lo chiamiamo UUV (Urban Utility Vehicle) e il nostro obiettivo era ridefinire quello che il nome GMC potrebbe significare per una nuova generazione di clienti che cercano design e funzionalità all’interno dello stesso prodotto”. Rimanendo sempre in casa GM, come non sottolineare le due novità Cadillac, una maestosa XTS in versione Concept e una CTS-V Coupé per prestazioni mozzafiato? Come noto, le versioni V della gamma Cadillac rappresentano il massimo nel settore high-performance.

In particolare, la XTS sottolinea l’attenzione di GM nei confronti dell’ambiente: il sistema powertrain, infatti, si compone del già noto 3.6 litri V6 a iniezione diretta di benzina, accoppiato a un sistema ibrido plug-in. Quest’ultimo offre quindi la possibilità di ricaricare le batterie agli ioni di litio utilizzando una presa di tensione standard. Ford sembra apparentemente nell’ombra, ma la realtà è molto diversa. La nuova Focus, infatti, rappresenta una vera rivoluzione per il costruttore dell’Ovale, perché la due volumi nata in Europa oggi diventa l’auto globale del Marchio e potrebbe aprire nuove opportunità su mercati diversi dal Vecchio Continente, primo tra tutti quello statunitense.

Qui verrà commercializzata in differenti versioni, tra cui SE, SES e SEL. Per tutte saranno standard il sistema MyKeyTM, il Remote Keyless Entry, il sistema di controllo della trazione definito AdvanceTrac® e, ovviamente, il controllo elettronico di stabilità (ESC, Electronic Stability Control). Sui modelli proposti in Nord America sarà disponibile anche il sistema SYNC®, in grado di fornire svariate informazioni sul traffico e, più in generale, sulla viabilità.

Salone Detroit