Bollo auto arretrato? La Regione vi dà una mano

bollo auto

Bollo auto arretrato? La Regione vi dà una mano. Dovete pagare un bollo auto arretrato? Niente paura perché la regione Lombardia vi tende una mano: considerando le difficoltà economiche del momento, la Regione ha avviato una campagna di definizione agevolata delle posizioni irregolari relative alla tassa automobilistica. Nel caso in cui abbiate pagamenti arretrati da regolarizzare, potete farlo versando gli importi corrispondenti alla sola tassa a suo tempo dovuta, senza applicazione di sanzioni, interessi e spese. L’agevolazione è estesa a tutte le annualità dal 1999 al 2014, anche nei casi di precedente emissione di rilievi, compresi gli atti di accertamento e le cartelle esattoriali di Equitalia. Sono escluse solo le cartelle esattoriali per le quali siano state già avviate azioni di carattere esecutivo (per esempio, pignoramenti, vendite immobiliari, etc.). E’ possibile, invece, fruire del pagamento agevolato in presenza di fermi amministrativi iscritti al PRA. Per godere del beneficio non è necessario presentare alcuna istanza ma solo provvedere al pagamento con modalità ordinaria presso tutti i punti riscossione autorizzati da Regione. Il calcolo del dovuto verrà proposto in automatico dal sistema. Limitatamente alle posizioni per cui sono state già emesse cartelle esattoriali, sarà necessario rivolgersi ad una agenzia o delegazione ACI convenzionata. Il termine ultimo per eseguire i pagamenti per la regolarizzazione agevolata sarà il 31 marzo 2016; decorso tale termine, alle posizioni debitorie non regolarizzate verranno applicate nuovamente sanzioni, interessi e spese e verranno riattivate le procedure ordinarie per il recupero dei crediti, incluse le procedure coattive a cura del nuovo concessionario della riscossione. Ulteriori informazioni e verifiche delle posizioni tributarie potranno essere richieste al call center (numero verde 800151121 – attivo da lunedì a sabato dalle ore 8.00 alle ore 20.00; mail prontobollo@regione.lombardia.it) o agli sportelli delle sedi territoriali di Regione Lombardia (vedi www.tributi.regione.lombardia.it) e delle unità territoriali dell’ACI (vedi www.aci.it).