ADDIO A REMO CORGHI, PRESIDENTE DEL GRUPPO NEXION

Remo Corghi, Presidente del Gruppo Nexion, è mancato improvvisamente lo scorso 30 luglio all’età di 81 anni. Dal 1947 condivise le esperienze del fratello Erminio e insieme a lui fondò nel 1954 la Corghi Elettromecanica a Correggio, in provincia di Reggio Emilia. Da subito l’azienda mostrò grande creatività sia in area meccanica sia nell’elettronica, spaziando in diversi settori e sviluppando prodotti innovativi, tra cui stabilizzatori di tensione per la tv, macchine agricole, elettrodomestici e attrezzature meccano-tessili.

Sul finire degli anni ’50, all’epoca del boom dell’automobile in Italia, la Corghi entra nel settore degli equipaggiamenti per l’assistenza ai veicoli con l’invenzione di una rivoluzionaria equilibratrice per le ruote delle vetture. Ma la grande idea di Corghi è datata 1961, quando Erminio inventò “l’Artiglio”, il primo smontagomme della storia. Un’intuizione che rivoluzionerà il settore e aprirà le porte a un nuovo ramo produttivo che darà origine, in seguito, al famoso “distretto degli smontagomme” a Correggio, il primo a livello mondiale. Il prodotto era talmente innovativo da rendere necessaria la creazione di una rete distributiva mondiale e fu proprio in questo ambito che Remo diede il suo contributo determinante.

Da allora l’azienda di Correggio non ha più smesso di crescere, sviluppando linee complete di prodotti destinate al servizio alla ruota quali smontagomme, equilibratrici, allineatori, sollevatori, strumenti e linee per il controllo tecnico e la diagnosi dei veicoli, divenendo nel settore una delle aziende leader in tutti i paesi del mondo.

Dopo la scomparsa di Erminio nel 1968, Remo insieme alla cognata Maria e alla nipote Giuliana, condivide le attività di consolidamento e sviluppo della società e, nel 1973, avviene la sua trasformazione in S.p.A. Nel 1984 Remo viene nominato Presidente di Corghi S.p.A. e, gradualmente, anche gli altri nipoti entrano attivamente nell’impresa. Scomparsa nel 1989 la figlia maggiore di Erminio, Giuliana, già Amministratore Delegato, tutta la seconda generazione entra nel Consiglio di Amministrazione guidato dal Presidente Remo.

L’impegno e la dedizione di tutta la famiglia, unita dal carisma di Remo, indirizza lo sviluppo aziendale dando vita al Gruppo Industriale Nexion, la holding di famiglia che controlla le aziende acquisite e create per potenziare il business nel settore delle autoattrezzature.

Da allora, con lo spirito imprenditoriale e la prudenza che lo hanno sempre contraddistinto, Remo ha continuato a guidare il Gruppo verso obiettivi sempre più ambiziosi che lo portano a inaugurare filiali commerciali dirette in Germania, Francia e Stati Uniti, e nuove unità produttive sia in Italia sia nella lontana Cina.

In tutti questi anni, Remo Corghi è stato una presenza quotidiana in azienda, al fianco dei suoi collaboratori, dai dirigenti agli operai delle linee di montaggio, sostenendoli e motivandoli con la sua estrosità e ironia e presenziando a tutte le iniziative più importanti del Gruppo.

L’ultima di queste iniziative è stata la nuova Scuola Sollevamento Nexion, da lui stesso inaugurata lo scorso maggio nel nuovo stabilimento di Prato di Correggio, vetrina per una linea di prodotto dove il Gruppo sta investendo ingenti risorse.

Remo Corghi lascia a figlia e nipoti un’eredità morale di impegno e attenzione al fare che saranno la linfa vitale sulla quale il Consiglio di Amministrazione Nexion si impegna a portare avanti e sviluppare l’opera intrapresa da lui e da Erminio, per continuare a essere un’azienda di riferimento a livello mondiale nel settore delle autoattrezzature.

www.corghi.com