NUOVI INVESTIMENTI PER GM

General Motors Co. ha annunciato martedì che investirà circa 2 miliardi di dollari negli stabilimenti americani di assemblaggio e componentistica, creando o conservando oltre 4.000 posti di lavoro nelle proprie 17 strutture presenti in otto stati.

“Abbiamo preso questa decisione perché siamo sicuri che i nostri veicoli incontreranno il favore del pubblico e perché abbiamo fiducia nell’economia,” ha dichiarato Dan Akerson, Presidente e CEO di GM durante un evento tenutosi allo stabilimento di Toledo, costruito 54 anni fa e specializzato in trasmissioni. “Il nuovo investimento si aggiunge ai 3,4 miliardi di dollari e agli oltre 9.000 posti di lavoro che GM ha creato o mantenuto da metà 2009.”

Di fronte a un pubblico che comprendeva il Governatore dell’Ohio John Kasich, la parlamentare Marcy Kaptur e il sindaco di Toledo Michael Bell, Akerson ha comunicato che GM investirà 204 milioni di dollari, conservando circa 250 posti di lavoro, nel nuovo cambio automatico all’avanguardia a otto rapporti che equipaggerà i futuri veicoli della casa e consentirà di diminuire i consumi e di garantire prestazioni eccellenti.

Negli Stati Uniti, le vendite di GM sono cresciute del 24,8% nei primi quattro mesi dell’anno rispetto al 2010, e la settimana scorsa l’azienda ha comunicato di avere realizzato profitti per il quinto trimestre consecutivo dopo la riorganizzazione seguita alla bancarotta del luglio 2009.

La settimana scorsa è stato annunciato il primo di questi nuovi investimenti: 131 milioni di dollari e circa 250 nuovi posti di lavoro a Bowling Green nel Kentucky. Lo stabilimento verrà presto ammodernato con l’installazione di nuovi macchinari per la produzione della nuova generazione di Chevrolet Corvette, mentre la vettura attuale continuerà a essere assemblata per almeno i prossimi due anni.

Nei prossimi mesi, GM fornirà maggiori dettagli sugli investimenti e le strutture a cui saranno rivolti, in funzione della conclusione delle trattative sugli incentivi locali e statali in alcune comunità. Secondo l’ente non profit Center for Automotive Research, l’effetto degli investimenti previsti potrebbe essere un aumento di quasi 2,9 miliardi di dollari del Prodotto Interno Lordo degli USA e la creazione o conservazione di oltre 28.000 posti di lavoro.

“Se la ripresa del mercato continua, siamo fiduciosi che GM assumerà nuovi lavoratori per soddisfare la forte domanda dei prodotti costruiti dai membri del nostro sindacato, la UAW ,” ha dichiarato Ashton.

www.gm.com