Europa: salgono le vendite di auto

mercato auto in Europa

Europa: salgono le vendite di auto. Come dobbiamo interpretare i dati delle vendite di auto diffusi da Anfia? Sicuramente c’è la visione del bicchiere mezzo pieno. Le vendite in Europa a ottobre fanno registrare il 26° mese consecutivo in crescita, seppur con un ritmo rallentato rispetto al mese scorso. Tutti i maggiori mercati, con l’eccezione di quello anglosassone (-1,1%), contribuiscono a realizzare questo virtuoso risultato; a partire dall’Italia, che chiude il decimo mese dell’anno a +8,6%, seguita dalla Spagna (+5,2%), dalla Germania (+1,1%) e dalla Francia (+1%). I cinque principali mercati rappresentano il 72,6% circa del totale immatricolato nel mese, mentre Spagna e Italia, che più avevano accusato i contraccolpi della crisi, sono ora i mercati che riportano i rialzi maggiori nel cumulato da inizio anno (+20,5% e +14,7% rispettivamente). In generale, le vendite di auto diesel non sembrano, al momento soffrire le conseguenze del caso Volkswagen. Le previsioni di chiusura d’anno si attestano, per l’Europa, tra i 13,7 e i 13,9 milioni di unità immatricolate, contro i 13 milioni del 2014, ma distanti dal massimo storico del 2007, quando i volumi superarono i 16 milioni di unità.

mercato auto in Europa

I marchi italiani hanno registrato, in Europa, 70.556 immatricolazioni nel mese di ottobre (+7,7%), raggiungendo una quota di mercato del 6,2% (5,9% a ottobre 2014). Performance positive, nel mese, per i marchi Fiat (+8,6%) e Jeep (+69,9%). Nel periodo gennaio-ottobre 2015, le immatricolazioni si attestano a 738.485 unità, con un aumento del 12,9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. La quota di mercato passa dal 5,9% dello scorso anno al 6,2%. Si mantiene positivo l’andamento dei marchi Fiat (+10,4%) e Jeep (+145,6%).