EasyPark acquisisce Sostafacile

L’acquisizione di Sostafacile, primario servizio di pagamento della sosta tramite cellulare, garantirà a EasyPark l’ingresso nel circuito di altre 49 città, che si vanno ad aggiungere alle 150 a oggi già attive, consolidando ulteriormente EasyPark come leader indiscusso per copertura territoriale nel pagamento della sosta via mobile in Italia.
Giovanni LaudicinaGiovanni Laudicina, Country Manager di EasyPark in Italia, commenta così l’acquisizione di Sostafacile: “Si tratta di un’operazione dall’importante valore strategico, che ci consentirà di aumentare in modo significativo la disponibilità del nostro servizio in Italia. Siamo quotidianamente impegnati a garantire che gli utenti possano utilizzare il nostro servizio in modo sempre più capillare su tutto il territorio: questa acquisizione va esattamente in quella direzione. Il consolidamento dei due più diffusi servizi di pagamento mobile in Italia sotto un unico marchio significa avere più risorse, una copertura nettamente superiore e di conseguenza un servizio migliore per tutti i nostri utenti”.
 
L’accordo segue l’integrazione di Mobile City, acquisita 11 mesi fa, che ha consentito a EasyPark di espandersi rapidamente in Germania, Austria e Francia. Come avvenuto per Mobile City, decine di migliaia di utenti di Sostafacile avranno presto accesso alla piattaforma EasyPark e potranno così utilizzare il servizio non solo in Italia, ma anche in Spagna, Germania, Austria, Francia e in Scandinavia.
Mauritz Börjeson, CBDO di EasyPark CBDO, ha dichiarato che il processo di integrazione sarà completato entro alcuni mesi: “Gli utenti di EasyPark presto potranno utilizzare il nostro servizio in più città d’Italia, tra le quali Vicenza, Ferrara, Modena, Reggio Emilia, Bergamo e molte altre. La rapida crescita della copertura di EasyPark a livello europeo rafforza la nostra posizione di leader del settore, con più di 500 città in cui la nostra App è disponibile. Ciò ci rende competitivi anche nell’ottica di fornire alle aziende automobilistiche sempre più servizi in-car”.