Peugeot RIFTER

PEUGEOT_RIFTER

Peugeot sigla questa nuova proposta nella sua gamma di autovetture con un nome fin qui sconosciuto, RIFTER, breve e incisivo, che trasporta immediatamente nell’universo degli impieghi outdoor. Peugeot rivoluziona l’offerta nel segmento. Pur conservando le caratteristiche fondamentali di questa tipologia di autovetture, RIFTER le supera e aggiunge una personalità forte, dinamica con una presenza visiva che si impone.

Design esterno forte e compatto, dalla personalità che si impone
L’appartenenza di RIFTER alla famiglia di autovetture Peugeot è inequivocabile. Il  frontale moderno e robusto sfoggia il Leone al centro della calandra verticale, caratteristica degli ultimi modelli della gamma. Il suo sguardo felino si fregia di una firma luminosa a LED, al centro dei proiettori. Il  profilo laterale riafferma la forza dello stile. Le proporzioni sono perfettamente equilibrate: cofano corto e orizzontale, luce a terra alta e sbalzi ridotti. Le barre del tetto fanno decisamente parte del design, con un’integrazione curata, e permettono di ancorare saldamente degli oggetti. Le forme arrotondate, in posizione simmetrica nella parte anteriore e posteriore, modellano le porte e le superfici vetrate, con un design nuovo in questo genere di veicoli. La modanatura in rilievo dei passaruota contribuisce al carattere sportivo del veicolo. RIFTER presenta un assetto consistente. Secondo le versioni, sono disponibili anche cerchi diamantati da 17 pollici. La  parte posteriore propone un ampio portellone, che si apre su un bagagliaio dal volume generoso. L’appartenenza alla gamma del Leone è innegabile, con le luci a tre artigli, espressione tipica dello stile Peugeot. Il paraurti a spigoli struttura la parte inferiore e offre una protezione ottimale nel quotidiano. RIFTER adotta alcune  caratteristiche di stile e  funzionali proprie dei SUV: maggiore altezza dal suolo, grandi ruote, protezioni dei sottoporta generose, sottoscocca, protezioni passaruota e paraurti, deflettori anteriori e posteriori. Queste caratteristiche contribuiscono ad affermare la sua personalità e permettono di esplorare una nuova versatilità: compattezza dinamica in città, forza e potenza per i viaggi all’aria aperta e nei lunghi tragitti. E per chi pensa ancora più in grande, RIFTER propone una  versione Long (+35 centimetri) inedita per abitabilità e praticità. Se lo stile esterno sorprende per la personalità forte e moderna, l’interno non è da meno e si caratterizza per un abitacolo assolutamente inaspettato.

Interni curati ed innovativi con il PEUGEOT i-Cockpit
Il design interno di RIFTER è unico sul mercato e conferma immediatamente l’appartenenza di RIFTER al Marchio. L’i-Cockpit caratterizza un abitacolo armonioso e decisamente moderno, che gioca sulla purezza delle linee, la tecnologia tangibile e la qualità delle finiture di alto livello. Il rivoluzionario i-Cockpit, inedito nel segmento, apre le porte ad un’esperienza di guida apprezzata da oltre quattro milioni di clienti che finora l’hanno scelto altri modelli della gamma. Nella vita di tutti i giorni offre una guida appagante ed immediata grazie a: volante compatto, appiattivo sia inferiormente sia superiormente, per facilitare la presa e la manovrabilità, touch screen capacitivo da 8”, a portata di mano e perfettamente nel campo visivo del conducente, quadro strumenti con Head up Display, valorizzato da profili cromati e lancette rosse. Display a colori che eleva ulteriormente la leggibilità della strumentazione. Il posto di guida, curato fin nei minimi dettagli, prevede, a portata di mano, eleganti comandi cromati per gestire la climatizzazione. Questi comandi sono posizionati attorno al display di colore bianco puro che visualizza le temperature. Il freno di stazionamento elettrico, disponibile secondo le versioni, permette di liberare spazio sulla console centrale e lascia il posto a grandi vani portaoggetti. Tutto è ottimizzato per favorire il piacere di guida e la concentrazione del conducente, in un abitacolo pratico ed elegante.

Stile ancor più evoluto con la versione GT Line
La versione GT Line di RIFTER, elegante e dinamica, completa la gamma GT Line di Peugeot presente in altri modelli. Decisamente distintiva, la versione GT Line propone dettagli specifici Nero Onyx, come il profilo della calandra, la scocca dei retrovisori, le barre del tetto e gli inserti nelle modanature laterali. Lo stile esclusivo è completato da cerchi in lega 17’’ diamantati Aoraki e da monogrammi  GT Line a effetto ramato. Il volante di pelle, i dettagli della plancia verniciati, i rivestimenti in Tessuto Casual o, ancora, il fondo dei contatori con un motivo a scacchi caratterizzano l’interno di questa versione.

Un piacere di guida 100% Peugeot
Il piacere di guida è proprio nel DNA del Marchio. RIFTER è progettato sulla piattaforma EMP2, molto apprezzata per le sue qualità dinamiche. Abbinata ad altre innovazioni specifiche nella parte posteriore che favoriscono la modularità e il carico, offre a RIFTER un’ottima combinazione tra comfort e comportamento su strada, alzando l’asticella del segmento in cui si va a inserire il modello. La tenuta di strada è garantita da un assale anteriore tipo Pseudo Mac Pherson e da un assale posteriore a traversa deformabile. Regolazioni specifiche delle sospensioni e dello sterzo permettono di “sentire” la strada secondo tradizione del Marchio. L’esclusivo i-Cockpit, la posizione di guida alta e il raggio di sterzata di 10,9 m moltiplicano l’agilità e garantiscono un’eccellente maneggevolezza, per un reale piacere di guida. L’altezza dal suolo rialzata consente poi abilità da “fuoristrada”.

Capacità ampliate
Con l’ Advanced Grip Control, i più avventurosi potranno uscire dai sentieri battuti ed esplorare nuove strade. Questa funzione, abbinata ai pneumatici M+S (Mud & Snow), agisce sullo slittamento delle ruote e aumenta la motricità su fondi scivolosi. È abbinata all’ Hill Assist Descent Control (HADC), un sistema che mantiene automaticamente la velocità ottimale in presenza di forti pendenze, liberando il guidatore da situazioni di potenziale difficoltà. In opzione, la gamma Peugeot RIFTER proporrà in futuro una versione  4 ruote motrici sviluppata con il nostro partner storico  DANGEL. La robustezza e la resistenza sono state studiate a fondo, con severi test su tutti i fondi stradali e con tutti i climi, per soddisfare anche gli utilizzi più estremi.

Una gamma di motorizzazioni performanti
Il lavoro fatto sull’architettura del veicolo e l’ottimizzazione della massa sono fattori determinanti per proseguire sulla strada della riduzione dei consumi e delle emissioni di CO2. L’efficienza delle motorizzazioni è quindi ai massimi livelli. Queste soddisfano l’ultima norma Euro 6.2 e sono già predisposte per il futuro ciclo di omologazione WLTP.

Il motore 1.2 PureTech Turbo a benzina  è declinato in due versioni
PureTech 130 S&S con cambio automatico 8 rapporti EAT8  (disponibile nel corso del 2019); PureTech 110 S&S con cambio manuale 5 rapporti. Le motorizzazioni PureTech dispongono del filtro antiparticolato GPF (Gasoline Particulate Filter). Il motore 1.5L BlueHDi Diesel  è invece disponibile in tre diversi livelli di potenza: BlueHDi 130 S&S con cambio manuale a 6 rapporti o cambio automatico 8 rapporti EAT8, BlueHDi 100 con cambio manuale 5 rapporti, BlueHDi 75, con cambio manuale 5 rapporti. Le motorizzazioni Diesel sono tutte dotate di FAP (filtro antiparticolato) e di riduzione catalitica selettiva (SCR). Questa tecnologia permette di ridurre l’inquinamento già all’avvio del motore, senza necessità di additivo FAP.

PEUGEOT_RIFTER

Tecnologia ai massimi livelli
RIFTER beneficia delle ultime innovazioni tecnologiche introdotte dal Marchio, per soddisfare anche i clienti più esigenti. L’elenco degli equipaggiamenti tecnologici è notevole e inedito nel segmento e, secondo le versioni, può essere dotato di: freno di stazionamento elettrico. Lo spazio liberato dal freno a mano è dedicato a un ampio vano per contenere diversi oggetti e ottimizzare lo spazio a bordo e la praticità, adaptive Cruise Control, il regolatore di velocità adattivo che mantiene costante la velocità programmata e adatta la distanza rispetto al veicolo che precede in funzione della velocità di quest’ultimo. Con il cambio automatico a 8 rapporti il sistema arriva anche ad arrestare completamente il veicolo Speed Limit Detection, il sistema di  riconoscimento dei cartelli stradali della velocità che indica sul quadro strumenti la velocità massima consentita su quel tratto di strada e suggerisce di adattare la velocità del limitatore/regolatore; active Lane Departure Warning, l’avviso di superamento involontario della linea di carreggiata arriva anche a corregge la traiettoria agendo sullo sterzo; Driver Attention Alert, il sistema che rileva l’attenzione del conducente e lo richiama qualora fosse distratto con segnali sonori e visivi. Questo grazie ad una telecamera e all’analisi dei movimenti del volante; Active Safety Brake, interviene se viene rilevato un rischio di collisione; Controllo della stabilità del gancio traino, un sistema che stabilizza l’eventuale rimorchio trainato per ridurre gli sbandamenti o rallentare il veicolo, se necessario; High Beam Assist, la commutazione automatica degli anabbaglianti e degli abbaglianti; Videocamera di retromarcia; Visiopark 180°, un sistema che ricostruisce la zona posteriore al veicolo a 180° con anche la possibilità di una visualizzazione classica o zoom all’approssimarsi dell’ostacolo; Active Blind Corner Assist,  sorveglianza dell’angolo cieco con segnalazione nei retrovisori esterni e azione sullo sterzo in caso di pericolo; Keyless System, sistema di accesso ed avviamento senza chiavi.

Sistemi di infotainment di ultima generazione
La connettività passa attraverso un  grande touch screen a colori da 8’’. Posizionato a portata di mano, è dotato di due prese USB, una presa Jack, la connessione Bluetooth ed un sistema di carica a induzione per lo smartphone compatibile. Il sistema è completato dal Mirror Screen compatibile con Mirror Link, Apple Carplay e Android Auto. La 3D Connected Navigation  è associata al comando vocale e permette di cercare i punti di interesse in modo semplice e intuitivo. Acquisisce le condizioni del traffico in tempo reale  (grazie ai servizi TomTom Trafic). Propone la visualizzazione dei parcheggi, delle stazioni di servizio e del meteo locale.

Funzionalità intelligente
RIFTER offre volumi modulabili e facilmente adattabili alle esigenze di ogni cliente.L’ottimizzazione dell’architettura del veicolo permette di offrire sul mercato 2 versioni, a 5 e 7 posti , in ognuna delle due lunghezze, Standard (4,40 m)  e Long (4,75 m) . Quest’ultima aggiunge lunghezza, passo e sbalzo, per una grande abitabilità. Su ognuno dei 3 sedili singoli  della seconda fila  può essere installato un seggiolino per bambini. I sedili rientrano nel pianale con facilità, con un comando Magic Flat  posto nel bagagliaio (disponibile dal secondo trimestre 2019). Sulla versione Long i 2 sedili indipendenti della fila 3 sono scorrevoli ed estraibili (come sulla versione Standard), questo per adattarsi a tutte le situazioni e privilegiare, a scelta, il volume del bagagliaio o lo spazio per le ginocchia dei passeggeri. Il sedile del passeggero anteriore, a scomparsa nel pianale, rende facile il caricamento di oggetti lunghi. Il bagagliaio di RIFTER ha un volume che va dai 775 litri  a filo cappelliera della versione 5 posti con lunghezza standard ai 4.000 litri  a filo tetto della versione lunga con i sedili ripiegati. La cappelliera è configurabile in due posizioni, per adattarsi al meglio all’uso del bagagliaio. Può anche essere riposta dietro allo schienale dei sedili della fila 2. Il conducente e i passeggeri beneficiano di numerosi e ampi vani portaoggetti, facili da raggiungere. Sono distribuiti nell’abitacolo, sulla console centrale, nella mensola sopra al parabrezza, nelle controporte, nella fila 1 o 2, nel bagagliaio. L’Airbag frontale lato passeggero del tipo Bag In Roof, situato in modo innovativo nel rivestimento del tetto, permette di creare davanti al passeggero un vano chiuso e refrigerato di grande capienza. La capacità di contenimento massima è inedita per questo tipo di veicoli: fino a 186 litri, secondo la versione. Dalla comparsa nel 2002, il caratteristico tetto Zenith è stato modificato a ogni nuova generazione di modello, per offrire sempre più versatilità.  Molto apprezzato, si presenta oggi con una zona di tetto vetrato occultabile con tendina elettrica. È attraversato da un padiglione multifunzionale con vani portaoggetti.  Questo rende l’abitacolo molto più luminoso ma non meno fruibile. L’arco può contenere oggetti fino a 14 litri. È caratterizzato anche dalla presenza di un vano di contenimento nel tetto, a cui si accede dalla fila 2 o dal bagagliaio, e dalla mensola sopra al parabrezza. L’illuminazione interna a LED  rende molto moderno l’abitacolo.

Facile nel quotidiano
L’ottimizzazione delle porte laterali scorrevoli, ora con un’apertura ancor più ampia, facilita l’accesso a bordo del veicolo. La nuova struttura delle guide preserva l’abitabilità interna, attenua la sporgenza a livello delle spalle, per una migliore integrazione visiva. L’ampio portellone posteriore integra sempre il  lunotto posteriore apribile, unico in questa categoria. Il pratico lunotto permette di accedere al bagagliaio senza aprire il portellone, funzione particolarmente utile per recuperare gli oggetti appoggiati sulla cappelliera o se l’auto è parcheggiata vicino a un ostacolo posteriore.