Le Peugeot GTi by Peugeot Sport: attenti a quelle due

Peugeot 308 GTi

Pronte a scattare per far rivivere le emozioni di una vera vettura sportiva su di un mezzo stradale le Peugeot 208 e 308 GTi by Peugeot Sport arrivano sulle nostre strade pronte a lasciare il segno: potenze elevate, raffinatezze tecniche, interni corsaioli e finiture estetiche dedicate fanno di questi due modelli del costruttore di Parigi oggetti altamente desiderabili, dotati di grande appeal e molto efficaci sotto il profilo dinamico.


LA PICCOLA

Peugeot 208 GTi

La Peugeot 208 GTi by Peugeot Sport ha il compito di raccogliere il testimone lasciato dalla Peugeot 208 GTi 30th, creata in occasione del trentesimo anniversario dal lancio della prima vettura del brand parigino fregiantesi delle tre lettere indicanti l’aggressività felina del mezzo: sulla scorta dell’efficacia della piccola bomba, nasce la 208 GTi by Peugeot Sport, equipaggiata col motore 1.6 THP da 208 cavali, 300 Newtonmetri di coppia massima e differenziale a slittamento limitato Torsen. Le doti dinamiche sono messe in risalto dall’assetto ribassato di 10 millimetri, dalle carreggiate allargate di oltre 2 centimentri all’anteriore e di 16 millimetri posteriormente e dalle pinze dei freni rosse firmate Peugeot Sport.

Sotto il punto di vista estetico, la prima cosa a saltare immediatamente all’occhio sono i cerchioni in lega leggera da 18 pollici verniciati e rifiniti in nero opaco, che incorniciano perfettamente i generosi dischi dei freni da 323 millimetri e che, assieme al doppio terminale di scarico, lasciano ben poco all’immaginazione del prossimo. Così come poco lascia all’immaginazione l’abitacolo: il posto di guida è di impostazione marcatamente sportivo, così come il volante con il “punto zero” indicato da una striscia di pelle rossa lascia presagire. Il pilota prende posto nei sedili sportivi avvolgenti rivestiti in un mix di Alcantara, TEP e tessuto, raggiungendo con i piedi la pedaliera sportiva rifinita in alluminio e con la mano destra il pomello del cambio color argento, che impreziosisce ulteriormente un abitacolo ben progettato.


LA SORELLA MAGGIORE

Peugeot 308 GTi

Figlia del sapiente lavoro dell’equipe sportiva della casa di Parigi, anche la Peugeot 308 GTi by Peugeot Sport ha ben poco da invidiare alla concorrenza: utilizzando la formula di grande successo applicata in precedenza sulla velocissima RCZ R, la due volumi di segmento B del marchio del leone è equipaggiata con il motore 1.6 THP che, nella versione di punta, arriva ad erogare 270 cavalli,

Peugeot 308 GTi

raggiungendo un encomiabile rapporto peso potenza di 4,46 kg/CV che le consente di accelerare fino a 100 chilometri orari partendo da ferma in 6 secondi netti. La bonta dinamica anche in questo caso è assicurata da un differenziale Torsen a slittamento limitato che scarica a terra la potenza in modo magistrale attraverso le ruote anteriori che vedono cerchi da 19 pollici di diametro e gommatura Michelin Super Sport. Veloce ad accelerare, la Peugeot 308 GTi by Peugeot Sport è anche rapidissima ad arrestarsi per merito dei dischi freno anteriori da 380 millimetri di diametro messi in risalto dalle pinze rosse.

La versione al top di gamma da 270 cavalli, inoltre, vede un sedile sportivo rifinito in pelle ed Alcantara griffato “PEUGEOT SPORT”, il quale è validissimo sia per comfort che per contenimento laterale; a coordinare la selleria, l’abitacolo ha una vocazione spiccatamente racing, grazie alle cuciture rosse che vivacizzano la plancia, i sedili, la cuffia della leva del cambio e molti altri particolari. Anche in questo caso, il volante è di dimensioni ridotte, seguendo la filosofia dell’i-Cockpit che contribuisce ad arricchire l’esperienza di guida e la sensazione di controllo del mezzo; e, come nel caso della piccola Peugeot 208 GTi by Peugeot Sport, anche la sorella maggiore vede il comando dello sterzo in pelle pieno fiore con, alla base, il logo GTi e alla sommità il punto di centraggio rosso.


UNA PICCOLA LEONESSA

Peugeot 208 GTi

La Peugeot 208 GTi by Peugeos Sport si fa sentire subito, non appena avviato il suo motore: è vivace, allegro, ha una sonorità piacevole e prende giri con grande facilità. L’interazione con il mezzo è garantita per essere fulminea sin dai primi minuti per via del comando del cambio dotato di una escursione modesta e per via dello sterzo diretto quanto basta; in merito al cambio, inoltre, è importante ricordare che lo stesso presenta una rapportatura specifica, accorciata per ottimizzare quelle che sono le prestazioni diPeugeot 208 GTi accelerazione e ripresa ed enfatizzare uno stile di guida corsiaiolo. La messa a punto delle sospensioni è più che adeguata al tipo di vettura, grazie ad ammortizzatori di taratura più rigida e grazie all’abbassamento del corpo vettura; tuttavia, sebbene la messa a punto delle sospensioni sia votata ad un utilizzo sportiveggiante, la Peugeot 208 GTi by Peugeot Sport perdona le asperità dell’asfalto in maniera adeguata, non sfociando mai nello scomodo o nel fastidioso.

Il meglio di sé, però, questa piccola bomba lo dà quando le si chiede di raccordare qualche curva una dietro l’altra, giocando con l’acceleratore e lo sterzo come farebbe un direttore con un orchestra: il motore con la coppia spostata in alto, inoltre, aiuta molto, invogliando a tirare per apprezzare la progressione della spinta lungo tutto il range di regimi che il contagiri ci mette a disposizione. Notevolissimo, inoltre, il grande aiuto fornito al conducente da parte del differenziale Torsen, il quale chiude in maniera eccellente le traiettorie e permette di affrontare le curve a velocità ben superiori rispetto all’ordinario. Tuttavia, sebbene la Peugeot 208 GTi by Peugeot Sport sia una vettura dall’impronta marcatamente piccante, perdona i peccati dei piloti, risultando mediamente facile da controllare ; e, paragonata ad altri concorrenti dello stesso segmento, molto probabilmente un guidatore esperto può, in pista, facilmente divertirsi e dare del filo da torcere a modelli concorrenti dello stesso segmento e di simili potente.


NATA PER CORRERE

Peugeot 308 GTi

La Peugeot 308 GTi by Peugeot Sport monta un motore molto simile a quello della sua sorella minore; tuttavia, piccole ma importanti modifiche ne hanno permesso di innalzare la potenza fino a 270 cavalli. Cosa ancor più importante, gli ingegneri di Peugeot 308 GTiPeugeot Sport sono stati capaci di mantenere un ottimo allungo che procede senza smorzarsi fino al raggiungimento del limitatore fissato a 6750 giri al minuto; ed è tra le curve di montagna che si apprezza questa grande capacità dove, coadiuvati dall’intervento del differenziale autobloccante Torsen, la Peugeot 308 GTi by Peugeot Sport schizza via da un tornante all’altro in un crescendo senza fine di emozione, di sound e di spinta nel sedile. Sulla 308 l’intervento del differenziale Torsen è ancora più marcato e cattivo, grazie alle ruote di diametro maggiore, alla gommatura specifica Michelin e, ultimo ma non meno importante, un grandissimo lavoro di irrigidimento sia delle articolazioni della sospensione anteriore, sia del retrotreno; inoltre, la sospensione anteriore specifica èPeugeot 308 GTi progettata da zero per il modello sportivo, distaccandosi da quelle che sono le scelte per le versioni paciose della berlina di Peugeot.

Sebbene la Peugeot 308 GTi by Peugeot Sport abbia un servosterzo di tipo elettrico, questo non le impedisce di trasmettere al conducente chiare e precise informazioni sulle ruote anteriori: grande merito per questa performance va al Driver Sport Pack, che, tramite la pressione del tasto “SPORT”, introduce una taratura specifica per l’assistenza al comando dello sterzo che filtra in maniera diretta i “messaggi” che dall’asfalto vengono trasmessi al pilota. La pressione del tasto “SPORT”, inoltre, cambia l’aspetto della strumentazione (che diventa completamente rossa e si arricchisce di una schermata che visualizza potenza istantanea, coppia istantanea e pressione di sovralimentazione) e muta il temperamento della Peugeot 308 GTi by Peugeot Sport, rendendola molto più reattiva al comando del gas; dulcis in fundo, sebbene i puristi storceranno il naso, in questa modalità il sound del motore viene enfatizzato mediante la sintesi digitale del suono del propulsore trasmesso attraverso gli altoparlanti del sistema audio.


PREZZI E DISPONIBILITÀ

Peugeot 308 GTi

La piccola Peugeot 208 GTi by Peugeot Sport è disponibile nelle concessionarie della rete di vendita a partire da un prezzo di listino di € 26.300; mentre, per la 308 il discorso si complica, essendo presenti due versioni differenti. La versione da 250 cavalli, provvista di selleria più tradizionale, di dischi dei freni di diametro meno generoso, sprovvista di differenziale autobloccante e di alcuni altri accorgimenti, è disponibile ad un prezzo di listino di € 32.650; tuttavia, per poter mettere le mani sulla completissima versione da 270 cavalli, l’esborso parte da € 35.150, pienamente giustificati dalla quantità di soluzioni tecniche e tecnologiche adottate e in relazione all’efficacia del mezzo sui vari territori.