La versatilità della VW Sharan

Volkswagen Sharan

La versatilità della VW Sharan. Sono oltre vent’anni che Sharan rappresenta una delle più importanti compagne di viaggio delle famiglie europee. Questa Volkswagen, che offre dai 5 ai 7 posti a sedere, ha inoltre fatto carriera, soprattutto in Asia, come prestigiosa monovolume di rappresentanza. Viene ora proposta una versione ulteriormente ottimizzata della Sharan che ha già al suo attivo oltre 200.000 esemplari venduti dell’attuale generazione e oltre 800.000 in totale. Tra le novità a bordo, numerosi dispositivi comfort e sistemi di assistenza, molti dei quali debuttano per la prima volta nel segmento della Sharan. Inoltre la Volkswagen, che con il suo mitico pulmino inventò la monovolume compatta, ha rinnovato completamente la gamma dei sistemi di infotainment. Questi offrono il massimo della connettività in quanto, per la prima volta, sono disponibili anche MirrorLink , CarPlay di Apple e Android Auto di Google. Particolare attenzione è stata inoltre dedicata ai nuovi motori della Sharan che consumano fino al 14,3% in meno di carburante e soddisfano la norma sui gas di scarico Euro 6.

Oltre due decenni. Tre generazioni di un veicolo multiuso (Multi Purpose Vehicle o MPV). Oltre 800.000 Sharan vendute. La monovolume tedesca di maggior successo della sua categoria. Massima versatilità per accompagnare i bambini all’asilo, a scuola, in palestra o per le vacanze. Centinaia di migliaia di giovani, che nei prossimi anni inizieranno l’università o inizieranno a lavorare, sono cresciuti con questa vettura multiuso. Parecchi milioni di chilometri macinati per raggiungere appuntamenti di lavoro e l’ufficio. Inarrestabile anche dopo il lavoro con oltre 2.600 litri di spazio per gli sportivi più appassionati con le loro biciclette e tavole da surf.

Nuovi sistemi di assistenza alla guida
Un ulteriore vantaggio in termini di comfort e sicurezza è offerto, come già accennato, dai nuovi sistemi di assistenza alla guida della Sharan. Tra gli equipaggiamenti di serie rientra la frenata anti collisione multipla. A richiesta è poi disponibile il sistema di controllo perimetrale Front Assist che avvisa il guidatore quando viene raggiunta una distanza di sicurezza critica e, all’occorrenza, interviene frenando. La funzione di frenata di emergenza City, integrata nel sistema, è attiva invece a velocità fino a 30 km/h e, in caso di collisione imminente, innesca automaticamente una frenata di emergenza, per evitare un incidente o per minimizzarne l’entità. Per la prima volta, sulla monovolume Volkswagen viene offerto anche il cruise control con regolazione automatica della distanza ACC. D’ora in poi, anche per le versioni con cambio manuale, il freno di stazionamento elettronico verrà completato di serie con la funzione Auto-Hold; a vettura ferma o in fase di partenza, tale funzione impedisce che la stessa si sposti accidentalmente. Altra novità tra gli equipaggiamenti a richiesta: dispositivo di assistenza al parcheggio di terza generazione (entrata e uscita dal parcheggio assistite) e sensore Blind Spot (in caso di cambio di corsia, avvisa della presenza di veicoli nell’angolo cieco) con assistenza all’uscita dal parcheggio (in caso di uscita dal parcheggio in retromarcia, avvisa della presenza di veicoli che si avvicinano trasversalmente).

Esterni e interni ottimizzati
Gli esterni della Sharan sono stati arricchiti: a livello del posteriore, i gruppi ottici, realizzati ora con tecnologia LED, vantano un design inconfondibile. È disponibile una gamma più ampia di cerchi, comprendente tra gli altri quelli nuovi in lega leggera da 16 pollici Jakarta, e due nuovi colori carrozzeria (Hudson Bay Blue Metallic e Crimson Red Metallic). Anche l’abitacolo è stato perfezionato: tre nuovi inserti decorativi, Argento Platino (di serie per la linea di allestimento Trendline), Piano Black (di serie per Highline) e Rovere Specchio (a richiesta per Comfortline e Highline), impreziosiscono plancia e pannelli delle porte. Nuovi volanti e una funzione di massaggio per i sedili regolabili in 12 posizioni (disponibili a richiesta) ottimizzano l’ergonomia.

La gamma
La Sharan viene offerta con 5, 6 o 7 posti ed è sempre dotata di due porte scorrevoli. Come era avvenuto all’epoca per il primo pulmino Volkswagen, anche la Sharan è stata progettata seguendo il principio “form follows function” al fine di realizzare un abitacolo molto grande e sfruttabile al meglio. Grazie a un design chiaro e preciso e al curato rapporto delle proporzioni, la Sharan si distingue per un inconfondibile stile. La monovolume è lunga 4.854 mm, alta 1.713 mm (senza mancorrenti sul tetto) e larga 1.904 mm (specchietti retrovisori esterni inclusi 2.081 mm). Ne risulta un dinamico gioco di proporzioni per un insieme di superiore imponenza. La Sharan è una delle monovolume di maggior successo della sua categoria. Uno dei motivi è la spiccata versatilità, oltre allo straordinario spazio a disposizione. I sedili singoli della seconda e terza fila, grazie alla funzione Easy Fold, possono essere ripiegati nel pianale della vettura tramite un semplice meccanismo di ribaltamento per sfruttarne tutta la versatilità. Per i sedili posteriori della seconda fila è inoltre possibile regolare lo spostamento in senso longitudinale e l’inclinazione dello schienale di 20 gradi. Dotazioni quali due seggiolini per bambini integrati, fino a nove airbag e 33 soluzioni portaoggetti oltre a ben 2.430 litri di capacità di carico sono altre caratteristiche di valore della Sharan. A caratterizzare la Sharan, anche nella versione più recente, sono poi qualità elevata, perfetta ergonomia e praticità intuitiva che ne hanno fatto la monovolume tedesca di maggior successo della sua categoria.

Piattaforma modulare di infotainment di seconda generazione
La gamma dei moduli di infotainment touchscreen, completamente rinnovata, comprende il sistema da 5 pollici Composition Colour e i sistemi da 6,5 pollici Composition Media e Discover Media (navigazione inclusa). La monovolume offre così il massimo della connettività grazie alla nuova possibilità di integrare le funzioni Car-Net App Connect e Guide & Inform. Dietro ad App Connect si nascondono le interfacce per smartphone MirrorLink, Android Auto (Google) e CarPlay (Apple), grazie alle quali possono essere visualizzate nel sistema di infotainment le più svariate App. I servizi online Volkswagen di Guide & Inform offrono, inoltre, servizi quali gli ultimi aggiornamenti sul traffico, informazioni sui posti disponibili nei parcheggi della zona e indicazioni sui distributori più convenienti. Il sistema di infotainment Discover Media può essere infine abbinato all’App Media Control: grazie a questa nuova App, gli utenti possono accedere tramite WLAN e tablet a funzioni come la navigazione o il media player.

Motore 2.0 TDI 184 CV
La Sharan della nostra prova Il terzo 2.0 TDI della Sharan eroga, nella versione più recente, 184 CV (in un range compreso tra 3.500 e 4.000 giri), ovvero 7 CV in più rispetto al modello precedente. Già a bassi regimi, attorno a 750 giri, il 4 cilindri turbo sviluppa la straordinaria coppia massima di 380 Nm che viene trasferita al cambio a 6 rapporti oppure al cambio a doppia frizione a 6 rapporti; il valore rimane costante fino a 3.000 giri. Interessante è dare uno sguardo anche qui ai consumi che la Volkswagen è riuscita a ridurre dell’8,6% nel caso del cambio manuale e del 10,2% per la variante DSG: la Sharan 2.0 TDI BlueMotion Technology, che vanta una velocità massima di 215 km/h (DSG: 213 km/h) consuma 5,3 l/100 km con entrambe le tipologie di cambio; questo valore corrisponde a emissioni di CO2 pari a 138 g/km. Nella versione con la motorizzazione TDI più potente, la Sharan accelera da 0 a 100 km/h in 8,9 secondi. Tutte le Sharan TDI sono dotate di catalizzatore a ossidazione e filtro antiparticolato con sistema SCR (Selective Catalytic Reduction / riduzione selettiva catalitica). Il sistema SCR trasforma l’ossido di azoto (NOx) presente nei gas di scarico in azoto (N2) e acqua (H2O) utilizzando un filtro antiparticolato dotato di uno speciale rivestimento – il catalizzatore SCR vero e proprio. Questa trasformazione avviene mediante l’impiego di AdBlue, sostanza prodotta sinteticamente che viene inserita in un serbatoio da 17 litri e consente alla Sharan un’autonomia di ben 10.000 km. All’occorrenza, il guidatore della Sharan TDI può rabboccare l’AdBlue autonomamente e in modo estremamente semplice; l’accesso al serbatoio dedicato si trova nel bagagliaio. L’AdBlue è disponibile presso le officine Volkswagen e i distributori di carburante.