La nuova Ford B-MAX al vertice della sua categoria per consumi ed emissioni di CO2, sia per la versione benzina che diesel

 

– La Ford B-MAX, il nuovo Multi Activity Vehicle di Ford, vanta la migliore economia nei consumi della sua classe, sia nella versione benzina che diesel

 

–  Il nuovo motore benzina Ford EcoBoost 1.0 da 120 cv consente un risparmio dei consumi anche del 15% rispetto alla concorrenza; anche la versione diesel TDCi 1.6 da 95 cavalli vanta la migliore economia dei consumi, nonché le più basse emissioni di CO2

 

– Le tecnologie a bassa emissione di CO2 di Ford consentono di risparmiare fino a circa 380 euro ogni anno, rispetto alla concorrenza

 

Roma, 9 febbraio 2012 – La nuovissima Ford B-MAX, che debutterà quest’anno, stabilisce un nuovo standard per la sua classe in termini di consumi ed emissioni di CO2, sia per la versione benzina che diesel.

La nuova B-MAX con motore diesel 1.6 TDCi vanta emissioni di soli 104 g/km di CO2, con consumi di 4.0 l/100km. I veicoli diesel concorrenti si posizionano tra i 109 e i 119 g/km di emissioni di CO2, con consumi che oscillano tra i 4.1 e i 4.6 l/100km.

Nella versione benzina con motore EcoBoost 1.0 da 120 cavalli, la B-MAX permette consumi di 4,9l/100km e soli 114g/km di emissioni di CO2. Rispetto ai veicoli a benzina concorrenti, i cui consumi oscillano tra i 5,7 e i 6,4l/100km con emissioni tra i 134 e i 149g/km di CO2, il risparmio può arrivare a circa €380* ogni anno.

“Il nostro obiettivo per la B-MAX era ridefinire gli standard del segmento attraverso tecnologia e innovazione, garantendo anche i migliori consumi,” ha dichiarato Barb Samardzich, Vice Presidente di Ford Europa e responsabile Sviluppo Prodotti.

La B-MAX è dotata di una gamma di tecnologie che riducono i consumi e le emissioni di CO2. Queste includono lo Stop & Start, che spegne automaticamente il motore durante le soste al semaforo o nel traffico; l’Eco Mode, un sistema che analizza lo stile di guida e fornisce indicazioni su come migliorarlo per ridurre i consumi; l’indicatore di cambio marcia, che suggerisce il momento migliore per cambiare marcia e massimizzare l’efficienza; il sistema di ricarica rigenerativa intelligente, che ricarica la batteria in modo selettivo (per esempio durante le frenate o in discesa), riducendo il carico dell’alternatore sul motore.

Una delle principali innovazioni della B-MAX è il nuovo avanzato design delle porte, che permette un nuovo livello di accessibilità all’abitacolo grazie all’integrazione, al loro interno, dei montanti centrali. La B-MAX è stata sviluppata con una speciale attenzione ai materiali utilizzati e alle rifiniture, raggiungendo livelli di qualità raramente destinati ad auto compatte e accessibili. L’abitabilità si pone ai vertici della categoria, grazie anche a una straordinaria flessibilità della configurazione dei sedili e dello spazio di carico. La nuova B-MAX farà il suo debutto al Salone di Ginevra il mese prossimo, e sarà disponibile in Europa nel corso di quest’anno.