Infiniti Q50 MY2016: arriva il twin-turbo

Infiniti Q50
Infiniti Q50

Infiniti Q50 MY2016: arriva il twin-turbo – Il costruttore giapponese premium rinnova la sua berlina sportiva, la Infiniti Q50, dotandola di un nuovo propulsore twin-turbo e di una dinamica migliorata.

Come dicevamo sotto il cofano della terza generazione approda ora un nuovo 3.0 litri benzina 6 cilindri a V, sovralimentato con doppio turbocompressore. Secondo gli ingegneri di Infiniti la nuova unità propulsiva è attualmente il: “Il motore più tecnologicamente avanzato, leggero e compatto mai prodotto”. Questa innovativa unità “VR30” sarà commercializzata in due livelli di potenza: 304 CV  a 6.400 giri/min e 400 Nm di coppia massima fra 1.600 e 5.200 giri/min per la variante “più tranquilla” e 405 CV a 6.400 giri/min per 475 Nm fra 1.600 e 5.200 giri/min per la versione “più pepata” (l’unica disponibile per l’Europa). Il nuovo biturbo giapponese, per raggiungere tale livello di potenza contenendo al contempo i pesi, adotta alcune tecnologie di ultima generazione come un inedito sistema di alimentazione a iniezione diretta “DIG” (Direct Injection Gasoline) a pressione particolarmente elevata; un nuovo intercooler e un attuatore elettronico della valvola wastegate per un più efficace controllo dei gas di scarico. Il nuovo motore è stato progettato per garantire ed offrire al conducente maggiore potenza e coppia ed una migliore efficienza rispetto ai motori sviluppati da Infiniti nel passato. Sia il ridotto peso che le dimensioni più contenute sono da attribuirsi, in parte, a un blocco cilindri più leggero e più compatto.

Infiniti Q50

Mentre la versione da 304 CV è equipaggiata con una sola pompa ad acqua, il motore da 405 CV invece ne utilizza due per una maggiore efficienza della gestione del calore ai carichi maggiori. Inoltre, per la versione da 405 CV, un sensore turbo ottico permette alle palette di girare più velocemente aumentando il boost di potenza del 30%. Il turbo è così in grado di raggiungere i 220.000 rpm in condizioni costanti ed i 240.000 rpm in condizioni transitorie. Infine, un nuovo motorino elettrico è connesso al sistema di apertura delle valvole, generando una risposta immediata alle sollecitazioni dell’acceleratore. Accanto al nuovo 3.0 litri V6, Q50 è offerta ancora con il motore ibrido 3.5 litri V6 da 364 CV, con il 2.0 litri turbocompresso da 211 CV e con il 2.2 litri turbodiesel da 170 CV. Nel caso della variante ibrida, è presente un motore elettrico da 67 CV e 214 Nm di coppia alimentato da batterie agli ioni di litio. Per tutte le versioni, il cambio è un rinnovato automatico a sette rapporti, con possibilità di commutazione in manuale.

Infiniti Q50

La terza generazione della berlina sportiva è, inoltre, equipaggiata con la seconda generazione del Direct Adaptive Steering. Il sistema digitale di sterzata è ora più sensibile, con un feedback davvero simile a quello di sistemi convenzionali. Il tutto si traduce in una migliore reattività, un migliore controllo e in un maggiore piacere di guida. A corredo dell’innovativo sistema di sterzata, la nuova Q50 adotta le inedite sospensioni Dynamic Digital Suspensions (DDS), progettate da Infiniti, capaci di donarle un ottimo equilibrio tra comfort di guida e agilità, migliorando al contempo il controllo della percorrenza di curva. La nuova Infiniti si pone al vertice della categoria anche in materia di sicurezza attiva e passiva. Sistemi come: il Lane Departure Warning, il Lane Departure Prevention con Active Lane Control, il Forward Emergency Breaking, il Blind-Spot Warning, il Back Collision Intervention with Cross Traffic Alert, il Predictive Forward Collision Warning e l’Around View Monitorwith Moving Object Detection, tutti compresi nei pacchetti “Technology Package” e “Driver Assistance Package”, assicurano la protezione massima per gli occupanti della sportiva nipponica.

Infiniti Q50