Arriva The Dream Cradle, sogni d’oro

G 350 d Professional; Exterieur: obsidianschwarz; Professional Offroad-Paket ;Kraftstoffverbrauch kombiniert: 9,9 l/100 km, CO2-Emissionen kombiniert: 261 g/km G 350 d Professional; Exterior: obsidian black; Professional Off-Road package; Fuel consumption, combined: 9.9 l/100 km, CO2 emissions, combined: 261 g/km

Presentato questa mattina allo stadio Olimpico, nell’ambito della conferenza stampa dell’ultimo match casalingo del Campionato RBS 6 Nazioni, Italia-Francia, il frutto di una partnership speciale tra Renault e Chicco, The Dream Cradle: una base per navicella prototipo, che riproduce il cullare tipico di un viaggio in auto.

La Casa automobilistica francese, sponsor ufficiale della Nazionale Italiana di Rugby, e il brand italiano leader nel settore dell’infanzia, condividono la vision di studiare soluzioni sempre più innovative per migliorare la vita delle persone e delle famiglie. Per Renault si chiama Easy Life e rappresenta la promessa ai propri clienti di facilitare loro la vita perché possano goderne appieno, grazie ad una gamma di prodotti, a una connettività e a funzionalità intuitive che rispondono alle molteplici esigenze quotidiane. Tutto il contenuto tecnologico a bordo delle auto Renault è pensato e concepito per semplificare la vita dei suoi clienti, dai tanti dispositivi di assistenza alla guida alla card Easy Access, dal Multisense al 4CONTROL.

The Dream Cradle

La vigilia dell’ultimo match casalingo del Campionato RBS 6 Nazioni, Italia-Francia, era l’occasione migliore per presentare in anteprima la The Dream Cradle, prodotto del lavoro congiunto di una grande azienda francese e di una grande azienda italiana. La base per navicella sarà commercializzata nella seconda metà dell’anno, costerà circa 100 euro e verrà venduta nei negozi di articoli per l’infanzia.

The Dream Cradle è un po’ l’uovo di colombo, tutti sanno quanto sia difficile far addormentare i neonati e tutti sanno che, spesso, portare il piccolo a fare un giro in auto può essere risolutivo. Spesso, una volta tornati sotto casa e spenta l’auto, il bimbo si sveglia e bisogna ricominciare da capo. Con questa base non sarà più necessario uscire di casa, basterà posizionarci sopra la navicella del passeggino e attivarla dal cellulare. I movimenti simulano il cullare dell’auto e possono essere regolati in intensità, direzione e pendenza attraverso un’app.

Il testimonial di questa partnership tra Renault e Chicco è George Biagi, seconda linea della Nazionale Italiana di Rugby ma anche neo papà, che nel suo nuovo ruolo di genitore si è spesso trovato alle prese con il dilemma di come far addormentare la sua bimba.

George Biagi

Francesco Fontana Giusti, Direttore Comunicazione & Immagine Renault Italia ha spiegato che “A febbraio scorso Renault, da sempre impegnata in ambito sportivo, ha annunciato la sponsorship della Nazionale Italiana di Rugby, basata su valori comuni quali la passione, l’impegno, lo spirito di squadra, la condivisione e la tenacia nel raggiungimento degli obiettivi. Anche attraverso lo sport, infatti, Renault consente ai suoi clienti di vivere la vita con passione. Ed oggi siamo felici di essere qui per presentare, insieme a Chicco, un progetto con cui speriamo di rispondere concretamente ad un’esigenza di molte coppie con bambini, facilitando loro la vita affinché possano goderne pienamente. Il concetto di “Easy Life”, alla base della promessa cliente di Renault, si traduce così, ancora una volta, in una soluzione tecnologica innovativa, alla portata di tutti, come quelle che offriamo sulle nostre automobili.

Marco Schiavon, Regional Manager Chicco Italia, Spagna e Portogallo ha commentato “È un piacere e un onore essere stati scelti da Renault Italia come partner ideale per una collaborazione così importante che vede le necessità delle famiglie con bambini piccoli al centro di tutto. Abbiamo accolto senza alcun esitazione l’invito considerando che Chicco, da sempre, mette in campo la propria esperienza non solo con i suoi prodotti ma anche con servizi, per essere sempre al fianco di genitori e bambini, in ogni momento, fornendo un supporto concreto per consentire loro di vivere appieno le proprie esperienze. Innovazione e attenzione alle famiglie sono valori che accomunano Chicco e Renault Italia, così come l’importanza dello sport e del suo ruolo per la crescita e formazione dei campioni di domani. Chicco infatti ha di recente avviato un progetto che ruota proprio attorno all’importanza di praticare lo sport fin da piccoli, con passione e senza riserve, e il fatto di essere qui oggi lo possiamo considerare quasi una naturale evoluzione“.

Carlo Checchinato, Direttore Commerciale di FIR ha salutato la presentazione della The Dream Cradle ricordando che La partnership tra la Federazione Italiana Rugby e Renault Italia origina da una profonda condivisione valoriale che si è tradotta da subito in un piano di comunicazione coinvolgente, a cui alcuni tra gli atleti più rappresentativi della nostra Nazionale si sono da subito prestati con entusiasmo. La nostra visione del rugby è quella di un sistema sportivo all’interno del quale la famiglia riveste un ruolo fondamentale, ma anche di uno sport di altissimo livello, dove l’innovazione e la ricerca sono alla base dell’incremento della performance dei nostri Azzurri: tutti concetti che si sposano con grande efficacia con questa iniziativa di Renault Italia e Chicco, due aziende che rappresentano, come il rugby italiano, delle eccellenze globali”.

Renault_88439_it_it

 

 

La gamma Renault, con le sue numerose soluzioni tecnologiche a bordo Easy Life, si potrà testare in occasione del Salone del Mobile, in programma a Milano dal 4 al 9 aprile prossimi. Per prenotare il test drive e ricevere maggiori informazioni su The Dream Cradle: www.passionforugby.it