Nissan e4Future

Nissan e4Future

Richard Harrington, il Ministro del Dipartimento britannico per le imprese, l’energia e la strategia industriale, ha annunciato che Nissan e i suoi partner avranno diritto a un finanziamento di 9,8 milioni di sterline per un progetto destinato alla sperimentazione della tecnologia Vehicle-to-Grid (V2G). L’obiettivo del progetto aggiudicatario è sperimentare su vasta scala 1.000 installazioni Vehicle-to-Grid per definire i parametri di una applicazione commerciale destinata ai clienti di flotte elettriche. I caricatori saranno gestiti da un aggregatore e i dati raccolti serviranno a capire le specifiche tecniche della ricarica bidirezionale sia dal lato dei veicoli che da quello delle reti elettriche.

L’intera catena di valore del progetto beneficerà del know-how messo a disposizione da un consorzio pilotato da Nissan, che coinvolge: NUVVE, fornitore di infrastrutture V2G/piattaforme di aggregazione; la comunità energetica rappresentata da National Grid; UK Power Networks e Northern Powergrid, due gestori di reti di distribuzione (DNO) con infrastrutture di varia natura. In più, le attività di ricerca e analisi saranno supportate dall’Università di Newcastle e dall’Imperial College London. La tecnologia Vehicle-to-Grid e questo progetto rientrano nella roadmap strategica Nissan Intelligent Mobility, che si propone di trasformare il modo in cui guidiamo e viviamo per un futuro più sostenibile.

Francisco Carranza, Amministratore Delegato di Nissan Energy Nissan Europe, ha dichiarato: “Nissan sostiene già da tempo che il futuro è elettrico e proprio per questo sin dal 2010 abbiamo introdotto il primo veicolo di massa a zero emissioni e il più venduto al mondo, Nissan LEAF. Oggi i veicoli elettrici stanno rivoluzionando non solo le modalità di trasporto, ma anche il nostro stile di vita. Stiamo lavorando affinché sempre più le auto non siano solo mezzi di trasporto ma anche vettori energetici: fanno parte delle nostre modalità di consumo, condivisione e generazione di energia. Questo avrà un impatto fondamentale nel passaggio dai combustibili fossili alle fonti rinnovabili. I nostri veicoli elettrici possono collegarsi alla rete pubblica e contribuire a rendere la trasmissione e la distribuzione di energia più stabile e sostenibile su tutto il territorio. Per arrivare a una diffusione sempre più capillare dei trasporti elettrici, alla moltiplicazione di sistemi di generazione e stoccaggio più distribuiti e all’affermazione delle energie rinnovabili, occorre un approccio integrato. Nissan ricopre un ruolo di primo piano nello sviluppo e nella protezione delle città e per questo i nostri veicoli elettrici integrando la tecnologia V2G possono essere utilizzati come veri e propri generatori di energia pulita. In linea con la visione di Nissan di offrire ai proprietari di veicoli elettrici energia a titolo gratuito, il V2G è l’inizio di una rivoluzione che renderà l’energia accessibile veramente a tutti”.